One Piece e The Truman Show

Nami

Sto giocando da almeno due mesi a One Piece: Pirate Warriors 3 e mi sono riguardato tutti gli sketch più importanti nella storia della di Cappello di Paglia; e nella foga mi sono guardato anche alcune scene tratte dalla serie in giapponese con i sottotitoli in italiano. Oltre al fatto che sono tutti molto divertenti, secondo me questi personaggi riescono ad appassionare perché sono giovani e non sono perfetti: sono in continua crescita, i loro rapporti cambiano di continuo evolvendosi e diventano più forti creando sempre situazioni nuove. Poi, il mio personaggio preferito è sicuramente Nami, come forse si vede dalla sign realizzata (con scarsi risultati) da me; questa ragazza è una dei pochi membri della ciurma a non avere ingerito un Frutto del diavolo ma non ha nemmeno un’abilità vera in battaglia – non ha spade e non sa nemmeno picchiare – ma comunque riesce a sopravvivere grazie alla sua intelligenza che la rende un’ottima navigatrice e un’esperta meteorologa capace di prevedere i tornado e sfruttare il meteo come arma; e poi l’adoro per la sua avidità, forse leggermente somigliante a me. xD

 truman33.jpg

Come possiamo essere certi di vivere veramente liberi secondo le nostre scelte? Oltre al fatto che per esempio è stato dimostrato che due artisti possono in ogni caso anche non conoscendosi produrre opere molto simili per colpa di un fondo culturale simile per tutti, come facciamo a sapere che la nostra vita non è condotta da terzi che ci manipolano? Su queste considerazioni si basa il film e personalmente lo ho trovato a dir poco angosciante perché mostra quanto siamo manipolabili e fragili, libri aperti letti da tutti possibilmente anche senza veli; in questo aspetto questo mi ha ricordato il franchise di Matrix, dove gli uomini vivono in un mondo indotto nelle loro menti dalle macchine. Un film satirico ma per me più spaventoso di film come Attacco al potere perché il pericolo più grande non è perdere la propria identità di cittadino del mondo e vedere i propri valori sparire, ma è perdere la propria identità di animale senziente e vivere di valori altrui.

 

Pubblicato da

Austin Dove

Mi chiamo Antonio, sono uno studente della facoltà universitaria di Scienze ambientali presso Ca' Foscari a Venezia. Pur studiando materie legate all'ambiente, la mia passione è l'arte e quindi qui provo a condividere ciò che apprezzo e le mie riflessioni! Ciao!^^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...