I miei film natalizi 2020-2021

Buongiorno! Recentemente è passata la Befana e come si sa bene, l’Epifania tutti i film natalizi si porta via. Devo dire che quest’anno io e la mia famiglia ci siamo dati da fare, accumulando un quantitativo di filmetti di serie B esorbitante; ma che ci volete fare, li troviamo perfetti per spegnere il cervello!

I miei film natalizi 2020-2021:

Una telecamera per due

Il mistero di Natale

Il paese di Natale

Natale a Winters Inn

Sposami a Natale

La tradizione del Natale

Non sono pronta per il Natale

Un principe per Natale

Una tata per Natale

La magia del Natale

Un misterioso Babbo Natale

Natale a Bramble House

Nightmare Before Christmas

Lettera di Natale

Un Natale con amore

Sempre Natale

Miracoli a Natale

Natale fuori città

Christmas at the palace

Miss Christmas

Mamma, ho perso l’aereo

Una poltrona per due

Chiamatemi Babbo Natale

La Befana vien di Notte

Avendo fatto cotanti film natalizi, posso proporre qualche considerazione giusto per non rendere il mio bellissimo post solo una mera listina di film (quasi tutti) da evitare.

Un fattore comune a molti film natalizi è la totale assenza di genitori o solitudine della protagonista: molte volte è orfana o lontana da casa o in rotta con i suoi parenti; in contrasto, l’oggetto del suo amore è sempre amato, parte di una ricca famiglia amorevole che farà riscoprire alla protagonista solitaria-gattara l’affetto.

Parlando di oggetto dell’amore, il target di riferimento del film ovviamente è femminile (anche se a mio papà questi film piacciono molto) e ciò si nota dal fatto che normalmente il protagonista maschile è molto più bello/affascinante di quello femminile, e molte volte pure con più pelle in bella mostra. In Sempre Natale questo concetto diventa quasi l’unico punto della trama, con lunghe inquadrature sul busto scolpito e i pantaloni a vita molto bassa.

Tuttavia, queste commedie sono anche le più caste: i protagonisti non vanno quasi mai oltre il corteggiamento e, se oltrepassano il limite, lo fanno fuori campo (SCOSTUMATI!). Questo si spiega perché di solito la donna ricerca più i sentimenti che l’atto in sé, mentre l’uomo si approccia maggiormente alla pornografia (e quindi a scene erotiche più spinte nei film); basti pensare alla vendita dei libri di letteratura erotica (dove narrano e non mostrano) come Cinquanta Sfumatura di Grigio, After e tutti gli Harmony.

Inoltre, saranno dettagli, ma ho notato che in molti di questi titoli manco c’è la neve! E molte volte è più importante l’Albero di Natale piuttosto che il presepe (e sono d’accordo).

Dulcis in fundo, una riflessione che avevo portato anche parlando di Mamma, ho perso l’aereo: i ricordi. In molte pellicole la protagonista alla fine capisce di avere sbagliato approccio o rimpiange la compagnia del manzo di turno ripensando a tutti gli avvenimenti avvenuti durante la narrazione; il problema è che il montaggio mostra queste scene non in prima persone come le ha vissute lei ma esattamente prendendole da quelle già girate durante il proseguo della pellicola. Bruttissimo, se volete vedere dei bei ricordi guardatevi Mamma, ho perso l’aereo. Imbarazzante.

Ecco, ho finito. Ora torno a studiare, ciaone burlone! Cosa ne pensate? Siete d’accordo?

Basta studia’, mi sento seffoca’ !

PS: se ti è piaciuto questo articolo, prova a leggere anche questi! Ciao!

I miei film natalizi

I miei film natalizi 2019-2020

Pubblicato da

Austin Dove

Mi chiamo Antonio, sono uno studente della facoltà universitaria di Scienze ambientali presso Ca' Foscari a Venezia. Pur studiando materie legate all'ambiente, la mia passione è l'arte e quindi qui provo a condividere ciò che apprezzo e le mie riflessioni! Ciao!^^

31 pensieri su “I miei film natalizi 2020-2021”

  1. Non guardo molti film natalizi, dopo averne visto uno o due, mi sono già stancato di rivedere lo stesso schema – anche perché diversi sono solo film romantichini che per coincidenza sono pure ambientati a Natale, se la storia si sviluppasse tra il 19 e il 23 giugno non cambierebbe nulla 😛

    Riguardo al presepe, forse non è molto popolare negli USA e in Canada, grandi produttori di questi film, oltre che l’albero di Natale è decisamente più neutro in termini religiosi (anche se si festeggia il compleanno di Gesù, la festa ha pure valenze laiche, e consumistiche).

    Piace a 3 people

      1. Non è che sia un gran tormento, dopo essere uscito, lo rimetto (salvo certi blog col dominio proprio, la seconda volta ci rimane pure) ma se nel frattempo un altro blog che seguo pubblica un nuovo articolo, il lettore mi riporta in cima alla lista e devo scorrere per mettere il mipiace.
        Forse dovrei farlo preventivamente, ma se non leggo, preferisco non mettere il mipiace, non si sa mai cosa ci sia scritto su XD

        Piace a 1 persona

      2. Il like si toglie anche a me, se lo metto prima, come dicii tu.
        Concordo sul fatto che l’atmosfera natalizia è comunque bella, anche se le storie di questi film sono spesso scontate e stupidine…

        Piace a 1 persona

      1. Ho scoperto il seminale Black Christmas (in italiano Un Natale rosso sangue) del 1974… Ingenuo e con parecchie pecche ma indubbiamente originale (e Carpenter per il suo Halloween di r anni dopo qualcosa ha copiato!)

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...