Austindoveblog: il blog compie 6 anni!

Buongiorno! Oggi celebriamo i primi sei anni del mio piccolo angolo di relax, un piccolo blog che è cresciuto con me!

Festeggiamo!

Questo blog nacque per dare voce ai miei pensieri personali, in un misto di narcisismo patologico e arroganza; pensavo che come lo avessi fondato chiunque lo avrebbe cercato per abbeverarsi alla fonte della mia saggezza. In verità, se si guardano le statistiche del blog, per parecchi mesi non ha ricevuto una singola visualizzazione!

Se all’inizio volevo parlare di fatti personali censurando le informazioni sensibili, dopo una forte lite con una persona a me vicina, decisi di parlare di altro. Ma di cosa? Fu così che iniziai a parlare di animali, di letteratura e sporadicamente di videogiochi. Strano ma vero, ma i film sono arrivati molto tardivamente.

Sarà per questo che pur avendo un pubblico quasi solo di cinefili, i maggiori successi a lungo raggio li ho raggiunti con i post riguardanti la letteratura!

Il mio piccolo errore riguardante il nome di un autore un pochino celebre!

Un altro tassello importante della storia del blog sono state le tag, o catene di Sant’Antonio. Una volta partecipavo molto, ma la comunità di recente è profondamente cambiata, ormai partecipo solo se mi interessa la tag in questione, molte volte creandone di mie per parlare sotto a una nuova luce di un particolare prodotto letterario o cinematografico usufruito recentemente!

Ma ho sempre continuato a scrivere, trovando sempre nuove linfe! Videogiochi (prima la serie Batman Arkham e poi i Pokémon) e più di recente i film, con le mie liste di 10 titoli! E continuerò a farlo, non so cosa mi riservi il futuro o se presa la laurea continuerò a bloggare, ma spero di sì.

E spero di rimanere almeno in minima parte interessante!

Il mio primo vero successo a lungo raggio assieme al Bivacco Marsini!

PS: qui scrissi un articolo sulla storia del blog e le parole usate per trovarlo su Google. Alcune sono veramente strane, ma ora che ho iniziato a parlare di cinema erotico saranno ancora più strane! 🤣🤣🤣

Pubblicato da

Austin Dove

Mi chiamo Antonio, sono un appassionato di cinema. Pur avendo studiato materie legate all'ambiente, la mia passione è l'arte e quindi qui provo a condividere ciò che apprezzo e le mie riflessioni! Ciao!^^

82 pensieri su “Austindoveblog: il blog compie 6 anni!”

      1. Vedrai che anche il tuo migliorerà, anche se già così è molto bello, 👍. C’è stata una cosa, però, del mio che non sapevo da che parte sbattere la testa per inserirla nel blog: il traduttore. Per fortuna che ho trovato delle persone gentilissime qui dentro che mi hanno spiegato come si faceva… altrimenti a quest’ora sarei ancora lì a arrovellarmi il cervello, 😁.

        Piace a 1 persona

      2. Aiuto, qua mi cogli impreparata. Non riesci a vederlo dall’app o dal sito? Ho fatto una piccola prova, dal sito, e accedendo al mio blog e scorrendo un articolo a caso mi compare “Segui” in qualsiasi punto mi fermi della pagina. È forse quello? Perdonami ma ci sono punti del blog a me ancora oscuri. 🤦‍♀️.

        Piace a 1 persona

      3. Ho fatto un piccolo test, andando sulla home page e appena s’accede, sì, non si vede. Allora ho provato a far scorrere la pagina fino in fondo e il “Segui” è comparso. Mah, misteri di WordPress, 🤔. Ormai è più facile capire la matematica che WP, 😉.

        Piace a 2 people

      4. Ottima idea, 😀. Seguirò il tuo esempio nel caso dovesse capitare di non riuscire a seguire qualche blog, 🙂. Con WP non si può mai sapere: si sta via per qualche tempo e quando si ritorna blog che si seguivano fino a poco tempo prima bisogna tornare a cliccare su “Segui”.

        Piace a 2 people

  1. Sei anni non sono pochi, complimenti e auguri al blog! :–)

    È vero che la comunità è cambiata, no? Io ho cominciato da meno di te, ma comunque ho notato una differenza notevole negli ultimi due anni, sono diminuite le interazioni del tipo catene di santantonio…

    Piace a 1 persona

      1. Ah si, quello sicuro. Dei miei Followers molti sono inesistenti o indiani o gente con blog personali o di meditazione che tranne il follow iniziale non si sono mai fatti vivi. E stando alle stats, Google mi manda più gente di wordpress di sicuro!

        Piace a 1 persona

      2. No, non credo, semplicemente il blogging andrà per epoche e evolve, e c’è stata una caduta nelle interazioni tra blogger italiani. Cosa che nel mondo anglosassone c’è stata, credo, molto tempo fa. Ci sono blog di cinema in inglese che seguo che hanno migliaia e migliaia di visualizzazioni ma pochissimi commenti…

        Piace a 1 persona

      3. WordPress la blogging community forse non sta più come prima, ma wordpress l’azienda… One of the most popular content management system solutions in use, WordPress is used by 42.8% of the top 10 million websites as of October 2021.

        Piace a 1 persona

      4. In verità, credo che il punto sia un altro: già anni fa, molto del “rumore” si è spostato su posti come Facebook e Twitter (e chissà che altro, sono un vecchio barbagianni e non seguo queste reti sociali 😛 ) e forse ci sono state altre migrazioni simili ultimamente.
        Aggiungerei che non per tutti è facile stare dietro al proprio blog e a tanti blog di altre persone (vedi il sottoscritto, che da metà dello scorso anno ha iniziato a sentire più forte la stanchezza. Scrivo pochissimo e non riesco più a seguire tutti come vorrei) perciò può capitare che si finisca per ridimensionare o abbandonare il progetto del blog.
        Infine, non escluderei una responsabilità parziale dei cambiamenti della piattaforma, che a me personalmente hanno fatto un po’ perdere il gusto di scrivere a causa del nuovo editor (so che anche su Blogspot/Blogger ci sono stati cambiamenti di funzionalità poco apprezzati). Anche se riesco ancora a usare il vecchio editor, dover fare uno o due passaggi in più, anche se sono pochi secondi, mi levano la voglia di mettermi sotto 😂 mi succede con ogni cosa, le sciocchezze che fanno perdere pochi secondi mi sembrano peggio del passare due ore a lavorare su qualcosa.
        Comunque non credo che WordPress stia a morire, semplicemente il mondo dei blog si è ridimensionato tantissimo negli anni perché è un mondo di interazioni lente dentro un mondo “reale” che è sempre più veloce. Ma nessuno può correre per sempre e nel momento in cui si ferma, può essere che voglia dedicarsi a qualcosa di più riflessivo. Come leggere, tra le varie cose possibili 🙂

        Piace a 1 persona

      5. Allo stato attuale, se non ho chiuso il blog è solo perché le decisioni di questo genere le rimugino a lungo (prima di aprirlo, ho riflettuto per diversi anni!) e magari la mia è solo una stanchezza che passerà, ma altri potrebbero avere un tempo di elaborazione più rapido.

        Piace a 1 persona

  2. Tanti auguri al blog anche se in ritardo!
    In effetti i cinefili e cineblogger sono ovunque e portano tante visite ma complimenti per i tuoi traguardi sui post di letterature. Se ne scrivessi uno io farei 4 visite al massimo 😆
    Aspetto i post sui videogiochi che sono l’argomento che al momento preferisco ma vanno bene anche quelli sui film 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...