La mia presentazione

nuovo logo luglio 2018

Ciao a tutti!

Mi chiamo Antonio, sono uno studente universitario di Scienze Ambientali presso Ca Foscari e ho pensato di postare qui alcuni dei miei interessi sperando in una comunione di passioni. Quindi con me potrai discutere di film, musica, mitologia, libri e qualsiasi altra cosa ci possa piacere e vogliamo condividere! Inoltre ,qui, puoi trovare un secondo mio blog più privato in cui posto i miei racconti e alcune curiosità sul mondo animale per cui se vuoi passare a dare un’occhiata troverai sicuramente altrettante cose originali e interessanti!

Hi! If you don’t speak Italian, dont’ worry! Now you can understand thanks to Google Translator, that you can find at right, under the other widgets!

Come leggere il mio bellissimo blog con semplicità e pace dei sensi? La colonna a sinistra, dove ci sono tutti gli strumenti più importanti per navigare, rimane sempre al suo posto e al suo interno ci sono molte cose utili. Quindi, a destra si leggono gli articoli, mentre…

  • A sinistra, puoi leggere il menu del blog, dove troverai le sezioni tematiche di articoli più importanti e trattate sul mio blog; cos’è una sezione tematica di articoli? Per me è un raggruppamento tematico di molti articoli tutti riguardanti lo stesso tema che può essere cinematografico, ad esempio; le sezioni di appartenenza per ogni post, assieme alla data di pubblicazione, sono collocate a fondo pagina. Inoltre, da oggi puoi anche trovare alcuni dei post di cui vado più fiero!
  • A sinistra, in seconda posizione, puoi notare gli articoli recenti del mio blog: sono i miei post più nuovi  ma non per questo più importanti! Scopri gli articoli più vecchi grazie alle sezioni tematiche, non te ne pentirai. E se questi non ti bastano, c’è anche l’archivio mensile per leggere tutti i post più vecchi!
  • A sinistra è posizionato Google traduttore per comprendere il contenuto se da un’altra lingua.

Queste caratteristiche valgono per la versione desktop; se sei da mobile, la colonna è racchiusa nelle tre lineette in alto a destra.^^

Ecco, questo è il mio blog. Per me è una passione e un mondo del tutto nuovo; spero che ti piacerà e che commenterai senza filtri per condividere le tue opinioni. Ciao! 🙂

PS: Questa è la pagina Facebook dei miei blog, per cui vi consiglio di tenerla d’occhio per sapere che post pubblico senza dover venire qui ogni volta!

siti

dde56926ba3cbe6bb1eb5a23b86c7d39[1]
Circolo di Scrittura Creativa ̴̴ Raynor’s Hall

62 pensieri su “La mia presentazione”

  1. Ah, allora sei un ragazzo pieno di passioni e aneddoti nascosti. Adesso, prima di cena, navigo un po’ sul tuo blog in modo da farmi un’idea della tua persona. Sarei felicissima di leggere qualche tuo racconto.
    P.S. anch’io scrivo racconti e potrai trovarne uno sul mio blog!

    Piace a 1 persona

      1. il blog è una forma di comunicazione virtuale totalmente diversa da tutte le altre, niente da spartire con forum, social, chat, ecc. ecc. Per spazi, tempistica e due regolette fondamentali: 1) contenuti, 2) interazione. Se non vai in giro a commentare e farti conoscere cresci poco, like e follower non servono a niente, l’unica cosa che valorizza un blog sono i commenti. Fidati.

        Piace a 1 persona

      2. io seguo i miei interessi, poi se trovo un post interessante commento sennò no^^
        non sono in cerca di visibilità, ma solo di riflettere e commentare cose motivo di riflessione per me 🙂

        "Mi piace"

      3. questo è ovvio, ti ho semplicemente dato qualche indicazione su come funzionano i blog, se poi a te sta bene non avere seguito nè confronti… scelta rispettabilissima. Io pubblico articoli per confrontarmi con gli altri, più sono meglio è, anche perchè mi occupo di tendenze e tematiche sociali, tutto qui, non mi mancano certo i commenti.

        Piace a 1 persona

      4. cmq guarda i miei articoli
        ci sono post in cui arrivo benissimo a 30 commenti; non sono totalmente fuori dal mondo e non sono nemmeno il primo venuto

        mi sono creato una comunità di blogger con cui mi confronto e pian piano sto scoprendo nuovi argomenti^^
        poi ho visto i tuoi argomenti, sono spesso di politica e attualità; i miei sono di intrattenimento (videogiochi, letteratura e cinema) e quindi i confronti sono anche di diverso tipo^^

        Piace a 1 persona

  2. Eccomi qui, spero leggerai perché WP mi fa da anni un brutto scherzetto, mettendomi in spam.
    Ho aggiunto il tuo blog al mio elenco lettura, così sarò sempre aggiornato e se metterai post di mio interesse… sarò qui a leggerli! 🙂

    Moz-

    Piace a 1 persona

  3. Greetings! Quick question that’s completely off topic.

    Do you know how to make your site mobile friendly? My blog looks weird when browsing from my
    apple iphone. I’m trying to find a template or plugin that might be able to fix
    this issue. If you have any recommendations, please share. Thanks!

    "Mi piace"

  4. Te ne do ragione! Stavo proprio pensando ad un format consultabile interamente sulla rete, di divulgazione… Sto sviscerando degli aspetti trasversali alle varie didattiche musicali esistenti anziché seguire unicamente dogmi.
    Per adesso ne faccio esperienza diretta, traducendo dal testo in inglese, per poi crearmi un sito tutto mio…
    Buon tutto!

    Piace a 1 persona

  5. Buon week end! Oggi nuove righe per il progetto dei miei scritti di teoria e composizione. Sto facendo ordine e selezione dei materiali. Sembra fluire il tutto. Buone cose anche per il tuo studio estivo. E leggo che sei anche tu uno scout. Lo sono stato per otto anni. Poi il travagliato percorso mi ha portato per il mio credo di Laicità aconfessionale a lasciare. Tuttavia il mio studio si interessa molto alla Forma Liturgica, ai Manoscritti Metensi e di Laon, per dirne alcune. E anni fa ho conosciuto il gregorianista Fulvio Rampi che mi ha in un seminario introdotto alla comprensione di due suoi testi divulgativi per più di mille pagine! Quanto è bello accompagnare la monodia liturgica, analizzarla e creare le basi della successiva polifonia vocale del ‘500…Se solo riuscissi a Credere! Ho talmente tanto pepe in culo che mi manca solo di leggere Agostino di Ippona^^ Scherzi a parte le mie pagaie remano in acque “sicure”
    e da quel di Roma mando un saluto caro!:-)

    Piace a 2 people

    1. ciao! io sono scout ma sono contro la chiesa positiva: infatti, sanno benissimo come la penso, nn sono un fervente praticante, ma sto sempre attento a trasmettere i valori giusti ai lupetti in ogni caso^^

      "Mi piace"

  6. Ciao! 🙂
    Ricordi, ti parlavo di quell’idea della musica sulla piattaforma online?
    Bene!!! L’idea di lancio ha funzionato, non ho più fatto la piattaforma, ma ho trovato il nesso tra scrivere musica e farlo grazie ad una strutturazione “modulare”. Sto unendo secondo una maccheronica analisi insiemistica il modulo con una più evoluta forma!!!!
    Forse mi dirai che come argomento è un po’ pesantino! Non lo è affatto, specie se reso in maniera più semplice ma come diceva Sergiu Celibidache, dove finiscono le parole, i concetti….è lì che comincia la musica!!! E per andare ancora un po’ indietro forse è d’aiuto Agostino …. La filosofia speculativa porta l’umanità ai piedi dell’ineffabile,
    se lo chiamiamo “religioso” oppure Musica cosa cambia???
    ….E continuo a suonare immerso nell’ispirazione tra un bosco di faggi, una balconata ed una gorgogliante fontanella !!!!

    Piace a 1 persona

      1. Debbo anzitutto svolgere il tunnel mentale del modulo che si fa forma, perché va bene la matematica ….ma alla fine la musica deve suonare, sennò che la facciamo a fare? e così ho in mente questo processo di lavorazione dai moduli isoritmici nei quali viene inoculata la melodia di continuo fino ad esaurimento del materiale, la forma ritmica infatti acquista versatilità se combinata con spunti melodici, che ripetano per quante melodie possibili altrettanti ritmi e se pensiamo in piccolo …. otteniamo delle macrostrutture che dalla combinazione aritmetica semplice diventano forme eleganti. Va ripetuto il modulo a mo’ di esercizio ginnico…. e, pian pianino, ottieni sempre più disegni con una struttura che apre alla comunicazione, a partire da due, tre quattro cinque note….prima sembrerà schematico….ma il bello è che prende colore forma….fino ad una fusione tra le strutture consce e quelle inconsce. La musica non chiede altro che questa fusione e risalita convettiva incoscio-conscio. Ed è giusto così. Perché dopo tanti tentativi …arriva l’ora di mettere in pace il cervello !!! Wow!

        Piace a 1 persona

Rispondi a http://www.roovet.com Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...