L’Enpa è nel torto

Ecco qui un post pubblicato su facebook da mia sorella; oggetto del post? Il pensiero di due veterinari.

Pubblico il carteggio che mia mamma ha avuto con un veterinario amico, il Dottor Petrocelli. A conclusione della vicenda (che scriverò io nei commenti), a casa nostra è arrivato Scooby, non preso all’Enpa, che si sta ambientando perfettamente.
Il 20/02/2017 16:10, Iulia Mattarollo ha scritto:
“Ciao Alberto, ti contatto perché vorrei da te un parere come veterinario.
Il nostro cane da qualche mese è morto per cardiopatia e noi l’abbiamo curato fino alla fine. Il 12/2 u.s. siamo andati al canile di Treviso gestito dall’ENPA per prendere un nuovo cane: all’arrivo ci hanno sottoposto un questionario minuzioso che indagava, oltre che sulla composizione del ns. nucleo familiare, sulle motivazioni che ci spingevano a prendere un cane, su come lo avremmo trattato, quante ore saremmo stati con lui, dove avrebbe dormito e così via.
Noi abbiamo risposto e poi la volontaria ci ha portato a fare un giro nel canile, abbiamo scelto un cane che ci piaceva e poi abbiamo saputo che una responsabile sarebbe venuta a casa ns. per vedere come sarebbe stato alloggiato il cane.
La volontaria è venuta il sabato successivo, ha minuziosamente indagato su dove sarebbe stato il cane, ha guardato il giardino, ci ha detto che dovevamo spostare la legna perché il cane avrebbe potuto utilizzarla come gradino e saltare ma, quando alla sua domanda abbiamo detto che il cane avrebbe dormito fuori, come avevamo anche dichiarato nel questionario, si è bloccata e ci ha detto che non poteva darci il cane perché il cane è un membro della famiglia e deve dormire dentro.
I nostri cani hanno sempre dormito fuori, chiaramente se fa troppo freddo dormivano dentro, ma la cuccia è in poggiolo, c’è dentro una coperta e questo non ci è mai sembrato un delitto, ma lei è stata inflessibile.
Vorrei sapere che ne pensi: è così immorale far dormire fuori il proprio cane? Anche nel canile loro stanno fuori! C’è qualche nuova legge in proposito?
Il 19/2 u.s. abbiamo visto un altro cane che alla fine era in un altro canile e la procedura è stata analoga. E’ lecito che ci vengano a chiedere quanto siamo disposti a spendere per curare il ns.cane? A me tante domande sembrano illegittime ed inopportune, dovrebbe prevalere il desiderio di dare a cani sfortunati una casa e dei padroni che si prendano cura di loro, ma forse non è così.
Se la procedura a tuo avviso è eccessiva, voi come veterinari potete fare qualcosa? Paolo ha sentito Massimo Perazzetta, perché voleva avere un’opinione, e lui gli ha detto di aver sentito molte lamentele sul canile di Treviso”

 

“Ciao
Iulia ,
si sta andando alla deriva animalista . Per me, prendersi cura di un animale vuol dire anche fargli vivere la sua vita da animale. E’ vero che puoi considerarlo un membro della famiglia ma un animale è un animale.
Stanno esagerando e non sarebbe compito loro indagare in questo modo.
Anche riguardo alla domanda sulla disponibilità a spendere per il cane( che nasce dal fatto che spesso chi prende un animale poi non lo cura in maniera adeguata) trovo che non sia il modo corretto di indagare.
Un caro saluto a tutti,
Alberto”

Che bello l’Enpa di Treviso, che è sovvenzionato^^

I volontari dell’ENPA di Treviso sono degli stronzi di merda

Brava Emma!

Da poco c’è stata la notte degli Oscar, che celebra i migliori artisti del cinema e non. Oltre a un piacevole equivoco circa il miglior film ( avevano dato il premio a La La Land invece che a Moonlight ), sono rimasto felice di un premio che secondo me è più che meritato: l’Oscar come miglior attrice protagonista a… Emma Stone!

Pur non avendola vista nel film incriminante (😂), ho guardato molti suoi film: La coniglietta di casa, Benvenuti a Zombieland, La rivolta delle ex, Amici di letto, The Help, The Amazing Spider-Man e Comic Movie. Forse mi mancano i suoi film più impegnati, ma posso dire che sono felice per lei e che se lo è meritato^^

emma-stone

I volontari dell’ENPA di Treviso sono stati scorretti

Ciao a tutti.

Oggi una volontaria è venuta a controllare la casa per l’adozione del cane e… Non siamo degni di lui, perché mia madre vorrebbe farlo dormire in cuccia, il cancello è troppo basso e robe varie.

Non ce lo hanno consegnato perché il cane non può dormire fuori di notte.

Ma non ce lo hanno detto quando siamo andati a scegliere il cane, quando abbiamo compilato il questionario! Quando abbiamo visto decine di cani in gabbia che ululavano pur di farsi sentire e adottare, pur di sfuggire alle gabbie in cui erano reclusi anche cinque per gabbia! Non ce lo hanno detto prima! Quando comunque il cane starebbe molto meglio che sempre in una gabbia in preda al freddo anche d’inverno in canile!

Hanno illuso noi e il cane, per una colpa che hanno letto nel questionario prima di mostrarci i cani. Da non credere! Perché non ce lo hanno detto prima di mostrarci i cani??? E perché loro possono lasciarli al freddo ogni giorno, pressati come sardine in gabbie affollate?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lol alla Eredità di Rai uno

Momenti di imbarazzo a l’Eredità. Il game show di Fabrizio Frizzi più di una volta ci ha regalato gaffe e strafalcioni durante le puntate. Spesso la geografia viene del tutto ignorata dai concorrenti o magari casacano su risposte abbastanza banali. Questa volta a imbarazzare il conduttore invece è stata una domanda preparata dagli autori. Una domanda che lui stesso ha dovuto rivolgere alla concorrente. “In Catalogna la mona…”, poi due opzioni: “Si dona a Natale” e “si mangia a Pasqua”.

La concorrente subito dopo la domanda ha fatto una piccola smorfia per celare ovviamente l’imbarazzo. E anche lo stesso Frizzi ha trattenuto a stento il sorriso. Ovviamente la “mona” ha un significato abbastanza diverso da quello italiano. E così in studio la concorrente visibilmente stupita ha dato la risposta. E il momento del quiz è stato rilanciato su Twitter da Nonleggerlo.

Preso da Intrattenimento smn

Vacanza vs studio

La definizione che offre il Treccani è:

Intervallo di riposo, di uno o più giorni, che, nella ricorrenza di una festività o per altra circostanza, viene concesso agli studenti e agli impiegati, mentre le scuole e gli uffici rimangono chiusi.

Se è un periodo di rilassamento dal lavoro (e il lavoro dello studente è studiare), perché si è sempre oberati di compiti, anche durante un breve intervallo dalla scuola? E se sono in quinta, perché la professoressa (o sarebbe meglio chiamarla maestrina a questo punto) ci impone di correggere i compiti per casa?

Questo contrasto ormai mi ha stufato. Oltre al fatto che la prof e io ci odiamo, mi secca che non ci dia fiducia: siamo maggiorenni solo per votare e la prigione, per il resto siamo ancora bambini. Ed è frustrante.

In pratica, oggi è successo che ha corretto i compiti di latino e italiano e non avevo nulla (chi controlla il primo giorno, poi??). Poi la prof ha scoperto che ero in buona compagnia  e da allora la mattinata con lei (ben tre ore su sei avevamo) è declinata nell’Inferno.

Cosa ne pensi? E’ giusto dare compiti assurdi devastando il giusto riposo dello studente, considerando che la prof si fa invece la sua bella vacanza?

Al cinghiale!

Ieri sono andato in vacanza! A Domegge, un bel paesino del Cadore molto bello e tranquillo.^^

Oggi, quindi, sono andato assieme ai miei genitori ad Auronzo e insieme abbiamo fatto il giro del lago. Oltre al fatto che faceva un freddo bestia a causa anche dell’ombra prodotta dal sole, che era dietro alla montagna, ho potuto godere di una vista della cittadina e delle montagne innevate molto bella e soprattutto, alla fine… un cinghiale (o maiale molto grosso).

Eravamo quasi arrivati al ponte e ci eravamo fermati per permettere a mio papà di messaggiare e… lo vedo! O meglio, la vedo: sopra di noi, scendendo da un sentiero, c’era un cinghiale femmina, dal manto macchiato e beige, che trotterellava sereno. Subito a fare foto, ovviamente, anche se poi quando credevamo di essere soli, ecco il bis: un cinghialotto nero che sereno è sceso fino a pochi metri da noi e che poi si è avviato tranquillo lungo la strada. Come se niente fosse.

Che bello! Vi consiglio Auronzo di Cadoro.^^

Natalizio

Buone vacanze natalizie^^

Bivacco Marsini

 

 

 

 

 

 

 

Disney: disegno natalizio

disegno001

Manca poco a Natale, ormai, e per l’occasione ho voluto sfoderare un disegno che avevo creato utilizzando un programma utilizzabile dal sito italiano della Disney. A dire il vero, oggi ero tornato alla pagina per provare a farne un altro, ma non lo ho più ritrovato… Il sito si è molto commercializzato, una volta eta più magico!

Quindi, tornando in discorso: buon Natale!!