La diva del tubo

Ciao^^

Ho iniziato a seguire questa youtuber qualche giorno fa, dopo averla scoperta per alcuni battibecchi che lei ha avuto con un’altra youtuber che seguo. Molti la insultano perché si è costruita su YT un personaggio molto sessualizzato o perché ha delle teorie che non seguono proprio la massa ma che comunque nel suo contesto riesco a capire; oppure perché non è bella, o meglio non è la tipica bellezza che siamo soliti apprezzare in musica, cinema e moda.

Ma io non capisco perché venga insultata.

D’accordo, non è una santa. Continua a mostrare le tette e il lato B. Ma dove? Molto meglio delle attrici dei film dei cinepanettoni che lo fanno in pellicole anche adatte ai bambini! Molti dicono che ha un comportamento scorretto e contro la legge, oltre a opinioni a dir poco discutibili; anche qui no: il suo canale non è un confessionale ma un canale d’intrattenimento e quindi non è detto che ciò che afferma nei video lo faccia sul serio. Ultima cosa. Lei si fa chiamare la Diva del Tubo perché si sente la diva di YouTube; che c’è di male? Perché tutti le dicono che è cessa e troia? In primis, esistono diverse tipi di dive; poi non bisogna essere belle per sentirsi dive, comunque secondo me vuole trasmettere un bel messaggio sulla bellezza fisica; e poi, è brava anche solo perché anche se brutta lei nel suo canale ci mette la faccia ogni giorno e secondo me è apprezzabile anche solo per questo. E per i contenuti: lei si è costruita un’immagine e quindi farà discorsi che siano coerenti; tuttavia, se non si cercano i video più superficiali (chirurgie varie, canzoni, shopping o mostra del corpo) si possono trovare anche alcuni con visioni sociali molto interessanti e consigli molto utili.

La Diva del Tubo non sarà la perfezione ma è una buona youtuber.^^

diva del tubo.png

Non capisco #Enpa

Non vedo come un atteggiamento aggressivo e signorile possa fare la felicità di un cane o di un gatto.

Ritorno come mio solito alla mia esperienza con l’Enpa, i quali ci hanno rifiutato un cane dopo avercelo fatto conoscere perché mia mamma lo avrebbe fatto dormire fuori. Ci hanno impedito di adottarlo anche se non ci avevano mai conosciuti, neanche il nostro veterinario hanno contattato!

Posso interpretare questo evento come l’opportunità di dare una vita migliore al mio dolcissimo e giocherellone Scooby, adottato grazie all’Oipa. Ma, comunque, mi ferisce il modo con cui si credono i migliori sotto ogni aspetto: continuano a dire che se uno non è idoneo può permettersi solo un peluche, o che i cani debbano solo stare spaparanzati sul divano.

C’è, siamo realisti.

Mia mamma è vero non voleva far dormire Scooby dentro, ma alla fine lo ha fatto perché si è adattata. Dorme sempre dentro, sta con noi, è andato in vacanza con noi in Cadore, gli piace giocare con il guinzaglio e abbiamo scoperto che ha paurissima dei temporali. Fa parte della nostra famiglia!

Proprio non capisco questo pregiudizio che hanno quelli dell’Enpa e che hanno centinaia di persone. Soprattutto perché alla fine ci rimettono i cani…

Buona Pasqua^^

Ciao a  tutti! E buona Pasqua a tutti^^

Oggi, per celebrare questa giornata ho deciso di mostrarvi due miei lavori di grafica fatti durante la scuola di grafica di un forum, questo. Pur essendo molto fatti male, comunque sono frutto del mio impegno e festeggiano laicamente questa giornata globale di gioia e festeggiamenti.

Eccoli qui:

happy easterBuona pasqua

azu

Buona Pasqua a tutti^^

PS: scusate le immagini che sono bruttine e con un soggetto che può non piacere a tutti, ma (eh!) a me piace!^^

AUGURI!!

Magrezza= bellezza?

Emma Thompson, durante il talk show svedese Skavlan, si è lasciata andare a una dura critica all’industria cinematografica statunitense. L’attrice ha puntato il dito contro l’imposizione di un certo modello di donna e per richieste come quella che la portò a un passo dall’abbandonare la lavorazione di un film nel 2008. “C’era una splendida attrice con la quale stavo lavorando in ‘Ritorno a Brideshead’, alla quale i produttori chiesero se potesse dimagrire”.

La Thompson, senza rivelare il nome dell’attrice (oltre al premio Oscar, nel cast c’erano pure Felicity Jones, Hayley Atwell e Greta Scacchi), ha confermato di aver affrontato di petto i produttori del film sulla questione: “E io ho detto loro: ‘Se parlate con lei di questa cosa di nuovo, a qualsiasi livello, lascio immediatamente il film. Non fatelo mai più’. È il male quello che sta succedendo là fuori e sta peggiorando sempre di più”.

Nell’intervista, l’attrice ha anche scherzato sul fatto che l’ossessione di Hollywood sul peso le ha impedito di vivere negli States. “Non mi sono mai trasferita negli Stati Uniti”, ha detto. “Non ho potuto. Riesci ad immaginare? Ogni volta che vado a Los Angeles penso, ‘Oh Dio, sono troppo grassa per andare là”. Ma l’attrice non è stata tenera nemmeno sull’ambiente della moda europea: “L’industria della moda francese ha detto, ‘ci sbarazzeremo delle taglie zero’, e non lo ha fatto. Ci sono alcune questioni sulle quali bisogna continuare a farsi sentire al riguardo perché è così fastidioso, e continua ad andare avanti”.

 

emma thompson

Fonte

Sogna e non svegliarti

Quando l’amore diventa storia

grecia 2017 063

L’Imperatore Adriano è famoso per la sua politica tuttalpiù di tolleranza e apertura, il suo famoso Vallo con cui cercava di difendere i confini della Britannia romana dalla gente del nord e per alcune sue riforme.

Non tutti sanno che Adriano, pur essendo sposato con Vibia Sabina, egli aveva avuto una relazione con Antinoo. Questo ragazzo della Bitinia era riuscito a entrare nelle sue grazie e stava sempre in sua compagnia, accompagnandolo nei viaggi; almeno fino a quando Antinoo non cade disgraziatamente nel Nilo.

Adriano, allora, non lo rinnega o dimentica: lo fa ascendere a dio e fa costruire decine di statue in tutto l’Impero allo scopo di ritrarlo e onorarlo.

Infatti, la statua che ho allegata qui la ho scattata in Grecia, a Delfi.

L’Enpa è nel torto

Ecco qui un post pubblicato su facebook da mia sorella; oggetto del post? Il pensiero di due veterinari.

Pubblico il carteggio che mia mamma ha avuto con un veterinario amico, il Dottor Petrocelli. A conclusione della vicenda (che scriverò io nei commenti), a casa nostra è arrivato Scooby, non preso all’Enpa, che si sta ambientando perfettamente.
Il 20/02/2017 16:10, Iulia Mattarollo ha scritto:
“Ciao Alberto, ti contatto perché vorrei da te un parere come veterinario.
Il nostro cane da qualche mese è morto per cardiopatia e noi l’abbiamo curato fino alla fine. Il 12/2 u.s. siamo andati al canile di Treviso gestito dall’ENPA per prendere un nuovo cane: all’arrivo ci hanno sottoposto un questionario minuzioso che indagava, oltre che sulla composizione del ns. nucleo familiare, sulle motivazioni che ci spingevano a prendere un cane, su come lo avremmo trattato, quante ore saremmo stati con lui, dove avrebbe dormito e così via.
Noi abbiamo risposto e poi la volontaria ci ha portato a fare un giro nel canile, abbiamo scelto un cane che ci piaceva e poi abbiamo saputo che una responsabile sarebbe venuta a casa ns. per vedere come sarebbe stato alloggiato il cane.
La volontaria è venuta il sabato successivo, ha minuziosamente indagato su dove sarebbe stato il cane, ha guardato il giardino, ci ha detto che dovevamo spostare la legna perché il cane avrebbe potuto utilizzarla come gradino e saltare ma, quando alla sua domanda abbiamo detto che il cane avrebbe dormito fuori, come avevamo anche dichiarato nel questionario, si è bloccata e ci ha detto che non poteva darci il cane perché il cane è un membro della famiglia e deve dormire dentro.
I nostri cani hanno sempre dormito fuori, chiaramente se fa troppo freddo dormivano dentro, ma la cuccia è in poggiolo, c’è dentro una coperta e questo non ci è mai sembrato un delitto, ma lei è stata inflessibile.
Vorrei sapere che ne pensi: è così immorale far dormire fuori il proprio cane? Anche nel canile loro stanno fuori! C’è qualche nuova legge in proposito?
Il 19/2 u.s. abbiamo visto un altro cane che alla fine era in un altro canile e la procedura è stata analoga. E’ lecito che ci vengano a chiedere quanto siamo disposti a spendere per curare il ns.cane? A me tante domande sembrano illegittime ed inopportune, dovrebbe prevalere il desiderio di dare a cani sfortunati una casa e dei padroni che si prendano cura di loro, ma forse non è così.
Se la procedura a tuo avviso è eccessiva, voi come veterinari potete fare qualcosa? Paolo ha sentito Massimo Perazzetta, perché voleva avere un’opinione, e lui gli ha detto di aver sentito molte lamentele sul canile di Treviso”

 

“Ciao
Iulia ,
si sta andando alla deriva animalista . Per me, prendersi cura di un animale vuol dire anche fargli vivere la sua vita da animale. E’ vero che puoi considerarlo un membro della famiglia ma un animale è un animale.
Stanno esagerando e non sarebbe compito loro indagare in questo modo.
Anche riguardo alla domanda sulla disponibilità a spendere per il cane( che nasce dal fatto che spesso chi prende un animale poi non lo cura in maniera adeguata) trovo che non sia il modo corretto di indagare.
Un caro saluto a tutti,
Alberto”

Che bello l’Enpa di Treviso, che è sovvenzionato^^

I volontari dell’ENPA di Treviso sono degli stronzi di merda

Brava Emma!

Da poco c’è stata la notte degli Oscar, che celebra i migliori artisti del cinema e non. Oltre a un piacevole equivoco circa il miglior film ( avevano dato il premio a La La Land invece che a Moonlight ), sono rimasto felice di un premio che secondo me è più che meritato: l’Oscar come miglior attrice protagonista a… Emma Stone!

Pur non avendola vista nel film incriminante (😂), ho guardato molti suoi film: La coniglietta di casa, Benvenuti a Zombieland, La rivolta delle ex, Amici di letto, The Help, The Amazing Spider-Man e Comic Movie. Forse mi mancano i suoi film più impegnati, ma posso dire che sono felice per lei e che se lo è meritato^^

emma-stone

EDIT DEL 2022: alla fine anni fa il film l’ho visto e lei è stata bravissima!

I volontari dell’ENPA di Treviso sono stati scorretti

Ciao a tutti.

Oggi una volontaria è venuta a controllare la casa per l’adozione del cane e… Non siamo degni di lui, perché mia madre vorrebbe farlo dormire in cuccia, il cancello è troppo basso e robe varie.

Non ce lo hanno consegnato perché il cane non può dormire fuori di notte.

Ma non ce lo hanno detto quando siamo andati a scegliere il cane, quando abbiamo compilato il questionario! Quando abbiamo visto decine di cani in gabbia che ululavano pur di farsi sentire e adottare, pur di sfuggire alle gabbie in cui erano reclusi anche cinque per gabbia! Non ce lo hanno detto prima! Quando comunque il cane starebbe molto meglio che sempre in una gabbia in preda al freddo anche d’inverno in canile!

Hanno illuso noi e il cane, per una colpa che hanno letto nel questionario prima di mostrarci i cani. Da non credere! Perché non ce lo hanno detto prima di mostrarci i cani??? E perché loro possono lasciarli al freddo ogni giorno, pressati come sardine in gabbie affollate?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lol alla Eredità di Rai uno

Momenti di imbarazzo a l’Eredità. Il game show di Fabrizio Frizzi più di una volta ci ha regalato gaffe e strafalcioni durante le puntate. Spesso la geografia viene del tutto ignorata dai concorrenti o magari casacano su risposte abbastanza banali. Questa volta a imbarazzare il conduttore invece è stata una domanda preparata dagli autori. Una domanda che lui stesso ha dovuto rivolgere alla concorrente. “In Catalogna la mona…”, poi due opzioni: “Si dona a Natale” e “si mangia a Pasqua”.

La concorrente subito dopo la domanda ha fatto una piccola smorfia per celare ovviamente l’imbarazzo. E anche lo stesso Frizzi ha trattenuto a stento il sorriso. Ovviamente la “mona” ha un significato abbastanza diverso da quello italiano. E così in studio la concorrente visibilmente stupita ha dato la risposta. E il momento del quiz è stato rilanciato su Twitter da Nonleggerlo.

Preso da Intrattenimento smn