Scream Queens ‘til episode 5

My name is Chanel Oberlin and I am the queen of Kappa Kappa Tau. These are my minions. I don’t know their names. I don’t want to know their names. They’re known as Chanel #2, Chanel #3, Chanel #5. I’m Chanel #1, obvi. There was a Chanel #4, but she got meningitis. She was like, “I’m sick. I have to go home.” and I was like, “No. Stay.” But she went home anyway, and then she died. So another thing I was right about.

tumblr_nrh5nba4qS1ub54qco1_500.jpg

Buongiorno a tutti! Oggi vi voglio di una serie televisiva che sto guardando in madrelingua e di cui sono arrivato fino al quinto episodio: Scream Queens. Ora non vi parlo di ogni singolo episodio visionato perché non ne avrei il tempo e aspetto di farlo per quando la avrò completata; ora propongo il mio parere parziale riguardo agli episodi dal pilot al quinto!

Commento:

Se dovessi descrivere Scream Queens usando due film di riferimento senza dubbio sceglierei Mean Girls e Scream; ecco, immaginatevi questi in un bel mashup e avrete la serie irriverente, scorretta e divertente che Scream Queens è.

Scream Queens mi sta piacendo un casino, è la serie dopo Charmed che più si adatta alla mia visione cinica e colorata della vita, i personaggi dei miei racconti andrebbero a nozze con le Chanel! Ho adorato perché è divertente, elegante con vari riferimenti alla moda e alla cultura pop, ha scene horror fatte bene e personaggi caratterizzati benissimo!

Potrei parlare per ore del mondo di Scream Queens perché Scream Queens da questo punto di vista è fatta benissimo: un campus capace di racchiudere dentro di sé le varie personalità degli individui che lo compongono e al posto di limitarli li descrive ancora meglio con edifici caratterizzanti e pieni di dettagli; il più bello è ovviamente il palazzo delle KKT con il meraviglioso guardaroba di Chanel Oberlin e la cantina degli orrori con quell’inquietante fonte della vendetta ancora sporca di sangue (chi ha visto spero capirà senza spoiler). E tutti i personaggi sono descritti benissimo, soprattutto le Chanel con picchi di pazzia nella leader e picchi di individualità nella 5#; il decano poi nella sua dualità di milfona arrapata e giudice di sobrietà che ostacola le Chanel è parecchio divertente e mostra che alla fine là nessuno è veramente sano. Un cast straordinario e perfettamente calato nelle parti.

source.gif

 

Gli episodi di Scream Queens sono parecchio trash ma anche molto intelligenti e capaci di muoversi sul filone degli horror slasher senza mai eccedere nella demenzialità o nel troppo gore, scegliendo di edulcorare i messaggi sempre con l’eccesso divertente. Trattano di temi importanti come l’insicurezza vista in modi differenti con Chanel 1# e 5#, la scoperta della propria identità con Chanel 3#, il problema razziale con Zayday e la poliziotta (fa pensare il flashback di quando è stata cacciata dal ballo alla KKT), la normalizzazione dell’omosessualità -mi è piaciuto molto il rapporto di amicizia fraterna tra Chad e Boone- e comunque in generale la serie mostra una dualità di visione del mondo grazie alla lotta politica interna alla sorellanza. Io dico che chiunque possa trovare qualcosa con cui empatizzare con i personaggi anche perché sono reali e diversi, molto intriganti!

Dal punto di vista tecnico fornisco solo impressioni, spero che chi abbia studiato mi possa aiutare con i commenti. In pratica secondo me Scream Queens è molto ben fatto perché ci sono inquadrature lunghe per intere scene, inquadrature circolari  occhio di gatto per mostrare dialoghi più intriganti e metacinema! I colori sono sempre color pennello tranne quando si è al buio e tutto diventa leggermente più acre; un piacere per gli occhi!

Ecco, questo è il mio commento sconclusionato di Scream Queens fino al quinto episodio; non è una cosa dettagliata ma volevo solo dare un’opinione generale senza spoiler. Ovviamente, quando avrò finito la serie ci sarà una descrizione dettagliata dei personaggi e degli episodi. Fino ad allora, ciaone e fatemi sapere cosa ne pensate di Scream Queens!

giphy (1).gif

 

Continua a leggere altre citazioni qui.