10 film con i licantropi

Buongiorno!

Questo è post programmato perché quando lo leggerete o sarò a lezione o sarò a pranzo; comunque, sarò a Roma nell’intervallo tra la lezione teorica e il laboratorio pratico pomeridiano! Quindi, ovviamente, ho scelto di programmare un post veloce da scrivere.

Per chi mi segue da un po’, sarà stato facile notare una mia certa predilezione per il gotico, passione che ho omaggiato con diversi post a tema: il Dracula, il post sui fantasmi e ovviamente Crimson Peak, per dirne alcuni. Oggi quindi desidero parlare di 10 film con i Licantropi!

Piccolo approfondimento sulla figura del Licantropo nel cinema:

Le bestie malvagie che popolavano le leggende europee erano gli abitanti notturni della foresta e delle montagne: pipistrelli, topi e lupi. Dai molti racconti morali e mitologici che li vedono protagonisti sono nati due celeberrimi personaggi cinematografici: il vampiro e il lupo mannaro. Entrambi sollecitano i nostri desideri notturni e hanno a che vedere con la sessualità e il dominio fisico. Entrambi ci spaventano perché fanno emergere tutta la nostra fragilità: chiunque può essere trasformato in un vampiro o in un licantropo.

Tuttavia, la raffinatezza del vampiro è ciò che manca al lupo mannaro ed è questo il motivo per cui i film dedicati ai licantropi sono più semplici, più prosaici, più viscerali. Nella maggior parte dei casi, tutto inizia con una violenza da cui scaturisce un’altra violenza: un innocente è aggredito da un ‘mostro’ e diventa mostro a sua volta.

Nei decenni la figura del licantropo è cambiata molto assumendo connotati e significati diversi e con il passare degli anni ne assumeranno ancora di nuovi. Infatti, lupi mannari e vampiri continueranno a infestare le nostre case, guidandoci nel viaggio dal giorno alla notte, dall’innocenza all’esperienza.

Fonte: Cinema Horror: I migliori film dell’orrore di tutti i tempi, a cura di P. Duncan e J. Muller

Un lupo mannaro e soprattutto letale in famiglia

La lista sui 10 film con i licantropi:

In questa lista ho scelto di includere, come mio solito, film che contengano la figura del lupo mannaro senza che però questa sia il tema centrale della pellicola. Questa mia selezione ha dato vita a una lista molto variegata e contenente pellicole di vario genere e qualità. Spero che la troviate interessante, anche per la grande varietà di modi in cui la mitologia gotica viene trattata!

  • Dark shadows
  • Nightmare before Christmas
  • Un lupo mannaro americano a Londra
  • Hotel Transylvania
  • Cappuccetto rosso sangue
  • I fratelli Grimm e l’incantevole strega
  • It (miniserie cult)
  • Vita da vampiro
  • Harry Potter
  • Cursed – Il maleficio

Ecco, questa è la lista. Dovreste conoscere tutti i titoli, alcuni li ho già portati sul blog, altri li cito spesso. Quali titoli conoscete voi? Fatemelo sapere, ciao!


PS: vi lascio qui sotto i link dei miei commenti ai film sopracitati.

Qui puoi leggere cosa ne penso di Hotel Transylvania.

Qui puoi leggere cosa ne penso di It.

Qui puoi leggere cosa ne penso di Vita da vampiro.

Spoiler Alert: 10 film in cui uno degli amanti muore o scompare

Buongiorno! Oggi ho deciso di proporre una lista di dieci film dalla trama particolarmente allegra e sognatrice, capaci di far risplendere su di voi il luccichio proprio del vetro della bara! Qui leggerete i titoli di dieci film in cui, allerta spoiler, l’amore protagonista del racconto filmico finirà tragicamente per mancata presenza di un* dei componenti della coppia.

Come al solito, nessuno spoiler. Fortunatamente, sono quasi tutti film arcinoti e alcuni iniziano la narrazione affermando loro stessi la morte dell’amat*. Quindi, senza altri preamboli, ecco qui la lista:

  • Moulin Rouge
  • I passi dell’amore
  • I segreti di Brokeback Mountain
  • Titanic
  • Dracula di Bram Stoker
  • Captain America
  • A proposito di donne
  • La vita è bella
  • One day
  • Il sole a mezzanotte – Midnightsun

Ecco. Un vero cinefilo dovrebbe conoscerne almeno la metà. La morte più tragica e inaspettata è sicuramente quella di One day, mentre quella più triste e che mi ha fatto piangere di più è sicuramente quella di I passi dell’amore!

E voi? Quali sono i vostri titoli tragici? Intanto, vi saluto e vi invito a fare le condoglianze ai miei genitori, che celebrano i 34 anni di lutt… matrimonio!!!

😁😁😁

Ho scelto proprio una lista a tema per loro! Ciaone burlone e alla prossima!

Come mia mamma, attenti a quello che mette in tavola!
Come mio papà, dorme sempre!

What we do in the shadows

What we do in the shadows è un gioiellino diretto e interpretato da Taika Waititi  nel 2019, prodotto in Nuova Zelanda e che mischia egregiamente orrore e commedia nello stile di un falso documentario.

What we do in the shadows riesce a portare sullo schermo i principali mostri della cultura orrorifica gotica in una veste più scanzonata ma comunque dark e fedele alla loro iconografia; all’interno della pellicola sono presenti: vampiri, licantropi, zombie, streghe, demoni e forse pure i fantasmi!

What we do in the shadows con la scusante del documentario e delle interviste ad esso collegate riesce a mostrare il mondo dei tre vampiri protagonisti (quelli in foto) nel loro habitat e nelle loro abitudini, facendo loro domande sulla loro quotidianità, la caccia e la loro vita nella modernità in confronto a com’era durante i secoli passati.

Inoltre, What we do in the shadows, spiega nel profondo anche le loro abilità, come vedono gli umani che cacciano e se sia possibile mantenere un rapporto pacifico ed egualitario con alcuni di essi. Con la scusa di un neovampiro, viene anche spiegata anche tutta la mentalità del predatore, come gestiscono i loro poteri e ciò che devono fare per rimanere nell’ombra: infatti, sono molto più fragili di quanto non sembri!

La trama di What we do in the shadows è esilarante, si basa sulle loro interviste! Tuttavia, il film segue un filone narrativo, non sono scene buttate là ma è chiaramente visibile una storia che si dipana nella loro normalità. La prima parte è più scanzonata, la seconda parte invece con il neovampiro e i nuovi legami che si vengono a creare è molto più drammatica.

I personaggi sono esilaranti, per me il più divertente è stato Peter: il vampiro più antico della compagnia e responsabile della strasformazione di quasi ciascuno di loro. Chiaramente ispirato a Nosferatu, è il nonnetto della situazione ed è veramente simpatico: minaccioso con le sue zanne enormi e sporgenti, ironicamente è l’unico che durante la visione del film non è stato mostrato uccidere un umano.

Ma tutti i personaggi sono ben scritti e caratterizzati, ricchi di battute basate sulla loro storia e la loro visione del mondo!

Insomma, io consiglio enormemente di guardare What we do in the shadows, è un film parodistico e omaggistico immenso, come costruzione mi ha ricordato Quella casa nel bosco! Guardatelo, lo trovate su Raiplay!

Consiglio 5 film: Dicembre

Buongiorno! Pur non essendo il primo del mese oggi rispetto la mia tranquilla tradizione di condividere i 5 film più belli guardati durante il mese appena trascorso; questi film di solito sono pellicole vecchie, guardate in DVD o trasmesse in televisione ma che vale sempre la pena di recuperare.

Questa volta ho preferito di dare la precedenza a film quasi tutti fantasy, tranne che per un cultone della commedia e un classico natalizio!

Ecco i miei 5 consigli:

  • Nightmare before Christmas. Classico natalizio in stop-motion e diretto dallo stesso regista di Coraline; possiamo dire che questo lavoro è MOLTO meno inquietante di quello successivo. Una bellissima storia arricchita in italiano dalle canzoni di Renato Zero; di suo consiglio anche la cover di Marylin Manson di This is Halloween e una cover dei Backdoor Broadway.

  • I fratelli Grimm e l’incantevole strega. Stupendo film fantastico a tratti gotici molto inquietanti che racconta le vicende fittizie che in un mondo popolato da mostri avrebbero potuto ispirare le storie ai due celebri fratelli. Divertentissimo è notare ogni particolare, soprattutto perché il mattone con tutte le loro storie è in lista di lettura!

  • Hotel Transylvania. Film d’animazione che riprende la letteratura gotica e la riveste di temi universali e moderni come la xenofobia, il razzismo e le persecuzioni; una trama molto leggera ma al tempo stesso profonda che prende sia i figli più piccoli con i colori vivaci e le grandi animazioni, sia quelli più grandi che si immedesimano nella voglia di partire della protagonista e i genitori iperprotettivi come il conte Dracula.

  • Una poltrona per due. Questo per me è il film della Vigilia e quindi anche quest’anno me lo sono guardato! Bellissimo, ha un ritmo molto veloce anche se porta tematiche molto importanti; il cast è eccezionale, anche se io come al solito preferisco la bravissima Jamie Lee Curtis (che riesce sempre a passare da ruoli castigatissima come in Halloween e Fuga dal Natale a ruoli in cui è semisvestita e libertina come in Scream Queens e Una poltrona per due). Quello che mi colpisce di più la falsità del mondo mondano descritto nella prima parte, di cui anche Winthorpe  faceva parte.

  • Susanna!. A me fanno ridere le persone che definiscono i film degli anni 2000 vecchi e decrepiti perché poi ci sono io che senza problemi mi guardo film degli anni ’50, ’60 e ’40! Susanna! è una commedia esilarante a tratti surreale con tempi comici spettacolari, una sceneggiatura improntata sulla commedia dell’equivoco e tante sorprese. Io ho riso tutto il tempo, poi il personaggio di Katharine Hepburn è assurdo, una donna determinata, elegante e soprattutto combinaguai!

Ciaone a tutti! Questa è la mia lista, vi aspettavate qualche film? Li conoscete tutti? Li avete visti tutti (mi riferisco a uno in particolare ovviamente)? Bene, in ogni caso ciaone burlone e vi e ci rinnovo la speranza di un anno migliore.