I 5 migliori film di Febbraio

Buon Marzo a tutti!

Visto il successo della volta scorsa, ho pensato di consigliare altri cinque film, quattro stranieri (americani o inglesi) e uno ovviamente italiano per celebrare le bellezze della nostra bella terra e della sua arte.^^

Eccoli qui:

Mamma Mia: musical con cast stellare in cui regnano sovrane la veterana Meril Streep e la fresca e talentuosa Amanda Seyfried, mi piace moltissimo per l’idea di creare una trama attorno a delle canzoni famose e per l’interpretazione emotiva che solo degli attori sanno dare a quelle, miscelandole nel film.

Abbasso l’amore: film con Renée Zellweger e Ewan McGregor ambientato negli ’60, ha degli ambienti molto belli e moderni per l’epoca, mi davano un senso di glamour; in questa simpatica commedia inganno, femminismo e maschilismo si combinano e affrontano contro e pro l’amore!

Johnny English: Rowan Atkinson è una garanzia, con la sua espressività e la sua comicità fisica riesce a far ridere sempre, e grazie a una Natalie Imbruglia azzeccata nel ruolo e un assistente intelligente ma troppo solerte ad accontentarlo le scene imbarazzanti non mancano mai in questa parodia di James Bond.

Rat Race: una simpatica comedy on the road con cast stellare che grazie a una gara per raggiungere due milioni di dollari dà vita a irresistibili gag, tenute insieme da attori famosi che si divertono sul serio a recitare là.

Ravanello Pallido: un film made in Italy con attori mediterranei e una bionda polemica che si fa rosa (si dice? si dice bionda quindi si dirà rosa xD) per sbaglio e ancora più casualmente diventa un sex symbol; bel film italiano che fa riflettere sugli ideali di bellezza e di come la gente possa essere stanca di ideali di bellezza che può raggiungere solo una persona su un milione.

Spero che questa lista sia utile per passare una serata spensierata.

PS: non smetterò mai di consigliare La rivincita delle bionde e Il club delle prime mogli, ma possono non piacere!

 

landscape-1479221449-johnny-english-3.jpg

La corsa dei pronti a tutto: Rat Race!!

RatRace_3564

Rat Race è una spassosissima commedia con un cast stellare del 2001. Vista grazie a Timvision e al televisore nuovo, ho avuto proprio dei momenti di pura ilarità!

Parla della pazza corsa di un gruppo di persone elette, si crede, a caso atta al raggiungimento di un armadietto dentro al quale si trova la stupenda somma di due milioni di dollari! E sono tutti contro tutti, o quasi! Ovviamente, sono monitorati a loro (in)saputa da un gruppo di miliardari che scommette sui ‘topi’ da corsa, sperando nella vittoria dell’oggetto della loro scommessa.

Mi è piaciuto molto questo film perché le squadre possono essere di coppie (figlia e madre o due fratelli o due coniugi con figli al seguito) o singole oppure singole che per un periodo più o meno lungo si allargano includendo nuove persone. Mi è piaciuto perché questo dettaglio permette alla trama di avere scene totalmente ilari e surreali, con sbocchi inaspettati e al limite (passato) dell’illegalità.

Le scene da ridere sono tantissime, ci mette un poco a ingranare perché vengono prima presentati i singoli personaggi, ma poi è una gag dopo l’altra e ti assicuro che sono spontanee e anche originali tra ragazze che beccano i loro ragazzi con un altre e li inseguono con l’elicottero, venditrici di scoiattoli psicopatiche, bus che si inondano di schiuma e mucche che volano!

Spunti di riflessione: il concetto di umanità, il gioco d’azzardo, il fanatismo dello sport, i rapporti interpersonali e il vero valore delle cose.

Voto: 8, lo consiglio!

 

Per favore, ammazzatemi mia moglie

per-favore-ammazzatemi-mia-moglie-gxso

Una commedia veramente divertente! Adoro la Midler e qui ci regala un’interpretazione che secondo me a livello comico è tra le migliori!

Parla di lei, una ricca ereditiera, che viene rapita proprio nel giorno in cui il marito che l’aveva sposata per i soldi e che ha pure un’amante decide di ucciderla; e ciliegina sulla torta, i rapitori dicono: o ci dai i soldi o la ammazziamo, e lui ovviamente non vuole dare un centesimo!!!

Adoro la Midler, fa la parte della diva sicura di sé solo in superficie che grazie alla detenzione in una gabbia non d’oro ma almeno d’ottone riesce a fare amicizie, perdere finalmente peso e anche accoppare un serial killer! Gli altri personaggi sono tutti pensati molto bene, possono sembrare macchiette ma in un film del genere tutto è pensato al  meglio tra equivoci relativi al suo omicidio, tresche, tradimenti e la relatività del concetto di criminale.

Da guardare!

I migliori film visti in gennaio

Buon Febbraio a tutti!

Per cominciare questo mese di crostoli e frittelle e maschere ho deciso di consigliare sei film che posso anche avere commentato qui. Questi film sono molto belli e mi piacciono perché se sono commedie fanno ridere, se drammatici mi hanno fatto riflettere e se horror mi hanno saputo spaventare con stile.

1)Spy: Melissa McCarthy non sbaglia. Una parodia dei film di James Bond che vi farà sbellicare dalle risate tra comicità fisica ma non volgare, turpiloqui così imbarazzanti e lunghi e lotte tra sangue e armi improvisate.

2)Per favore, ammazzatemi mia moglie: Bette Midler e Danny De Vito sono due attori che guardo spesso e qui regalano, soprattutto lei, una commedia spensierata e fatta di molti momenti divertenti, ma che comunque può far pensare sulla vera cattiveria e sulla fedeltà delle coppie.

3)American Beauty: un film sulla realtà che le apparenze nascondono in questo caso per cercare di vivere il sogno americano. Una desolazione dopo l’altra che culmina in una scena molto potente, quella dello sparo.

4)Quel pazzo venerdì: Jamie Lee Curtis è una delle attrici che apprezzo di più e vedere Lindsay Lohan non ancora (ri)fatta è sempre un piacere. Una simpatica commedia sul rapporto famigliare e sulle nostre responsabilità che ognuno nel suo piccolo ha.

5)Dracula di Bram Stoker: un horror elegante, gotico, con attori belli ma che sanno recitare, costumi raffinati e d’epoca, un male che si confonde con l’amore, una maledizione che colpisce tutti. Stupendo.

6)Maldamore: commedia italiana con Ambra Angiolini e Luca Zingaretti sulle coppie e sulla facilità del tradimento. Dovevo mettere almeno un film italiano!

Spero che vi piacciano e ciao!^^

Se ci crediamo davvero, possiamo seriamente riuscirci: Spy

La bellezza di Dracula di Bram Stoker

 

Star Wars: The Last Jedi

star-wars-the-last-jedi-2017.jpeg

Ho visto questo film al cinema e mi è piaciuto tanto perché finalmente ha iniziato a prendere strade diverse dalla saga originale e quindi mostrando che la mente dietro ad esso è cambiata, non è più un’emulazione ma un sequel anche se diversi parallelismi ci sono ancora.

Perché mi è piaciuto:

Ciò che ho apprezzato di più in questa pellicola è la parte visiva, grazie ai paesaggi e agli animali che ho trovato molto caratteristici.

Dei paesaggi mi hanno colpito soprattutto:

l’Antro del Lato Oscuro: un buco pieno accerchiato dalle alghe portate lì dalla violenza dalla violenza al cui interno invece si trova la pace e uno specchio, simbolo che il male è insito in ciascuno di noi e può affiorare nella tempesta ma ancora più pericolosamente nella quiete.

la grotta di rocce rosse: quel rosso che mi ha fatto pensare al rubino, al fuoco della battaglia e al sangue è stupendo, una gloria visiva!

il luogo della battaglia finale: citato e spiegato da chiunque, a me è piaciuto visivamente perché la distesa di sale bianco è così pura e quasi focalizza lo sguardo sulle macchine di morte portate dai cattivi. E poi è una bella sorpresa quando gli arei-monopattini sollevano tutta quella canuzia del paesaggio e rivelano una terra rossa; sono loro a mostrarla e questo secondo me dimostra che sono loro quelli forti, quelli che porteranno con la loro speranza e il loro coraggio la morte più devastante agli avversari. Molto bella come scena.

Anche degli animali ho scelto una tripletta, per una caratteristica ciascuno:

la volpe di cristallo: ma quanto è bella questa meraviglia??? Troppo. Oltre al fatto che alla fine si rivela anche utile a livello trama, la ho trovata stupenda nel suo manto fragile ed elegante. Mi ricordava Glaceon dei Pokémon.

i Porg: quei deliziosi roditori-pinguini sono adorabili con i loro occhioni e i loro versi da cuccioli spaventati! Secondo me li hanno creati così per trasmettere un messaggio a favore del mangiare vegetariano.

i dromdari di Cantonica, simbolo dellos sfruttamento.

Com’è la trama?

La trama forse era un poco lunghetta ma ci stava: dopotutto hanno fatto film molto più lunghi o ancora peggio interminabili e tutta quella durata mi ha lasciato soddisfatto senza una fine a sorpresa o domande su quanto accaduto. La parte più noiosa forse era l’allenamento di Rey: Luke non si decideva ad addestrarla e se lo faceva cambiava poi subito idea (demenza senile?); la connessione tra Kylo e la controparte invece mi è piaciuta molto perché mi ha ricordato quella tra Voldemort e Harry Potter ed è servita a porre sotto una diversa luce il nuovo Vader! La scena più spettacolare è stata quella in cui l’ufficiale Amilyn Holdo rivela le sue intenzioni e si immola per ridare la speranza al resto delle truppe; non me lo aspettavo, credevo fosse una traditrice o almeno un personaggio negativo, secondo me uno dei grandi twist del film!

I parallelismi con i film precedenti:

Cambiando argomento, torno a parlare dei parallelismi, almeno quelli che ho trovato. Secondo me servono a valutare il lavoro anche come un metro di paragone per mostrare rispetto al vecchio la bravura del nuovo cast e le nuove idee che riescono a ringiovanire il passato con nuovi pensieri attuali. Ecco alcuni parallelismi:

-le coppie maestro e alunno Yoda e Luke/ Luke e Rey.

-il robot di Poe e quello di Luke.

-nel quinto Luke solleva l’astronave/ Rey solleva le rocce che bloccano il passaggio.

-Obi-Wan Kenobi affronta Vader/ Luke affronta Kylo Ren.

-Yoda vive da eremita come Luke.

Commento finale:

Alla fine di questo mio sconclusionato commento dico da spettatore senza arte né parte che questo film è guardabile anche se a livello di trama e pathos è infinitamente inferiore a Rogue One.

Lo consiglio!

PS: ma questa trilogia ha un senso??? Per sei film e passa a dire che i Sith devono essere debellati e poi la Repubblica è così scema da lasciare che il Primo Ordine si creasse da zero?????

Il cervello, il bel faccino e il naso: le streghe sono tornate!

hocus-pocus-560d523ec6b56.jpg

Film molto bello con Bette Midler e Sarah Jessica Parker che consiglio di vedere perché contiene canzoni molto belle come “I Put a Spell on You” e soprattutto riesce a dare un’immagine differente della strega.

Visto quasi un mese fa, solo oggi mi sono deciso a commentarlo.^^

Ambientato nella notte di Halloween, parla di tre ragazzi che inavvertitamente riportano in vita tre megere che, stranamente, i giovani trovani orribili mentre tutti gli adulti incredibilmente affascinanti. Le caratterizzazioni delle tre streghe sono molto interessanti e stereotipate: Sarah interpreta una giovane donna incredibilmente bella (?) quanto stupida ed è quella che rapisce i bambini incantandoli con la propria voce; Bette invece è la racchia rancida che però ingraziatasi il diavolo è potentissima; Kathy Najimy (una delle suore di Sister Act) è la strega cicciottella e buffa,fornita di un fiuto incredibile. Insieme cantano incantesimi potenti capaci di farle risuscitare e di incantare anche per sempre le loro vittime, come è dimostrato dagli adulti nella festa in municipio.

Il film presenta, pur essendo una bellissima avventura per bambini, alcuni tratti horror che potrebbero non essere colti perché detti di sfuggita: la pelle umana usata per confezionare libri, il grasso di un condannato a morte rielaborato per forgiare una candela, gatti spiaccicati, uomini avvelenati e con la bocca cucita, dita tranciate  e perfino morti atroci tra le fiamme. Un film molto bello, ma che per un bambino potrebbe essere molto inquietante.

Piccola chicca è il prologo con funzione eziologica, che cerca di dare un senso alla tradizione del gatto nero legato a doppio filo alle streghe, anche se ribaltando la prospettiva.

Molto bello, lo consiglio a tutti.

PS: so che è la Disney lo aveva fatto uscire in piena estate, ma guardatelo in ottobre! xD

Ufficiale e gentiluomo

ufficialeegentiluomoR375

Ieri ho visto alla televisione Ufficiale e gentiluomo, uno dei film che ha lanciato Richard Gere. Mi è proprio piaciuto!^^

La trama, molto simpatica e intrigante, racconta di come questo ragazzo interpretato da Gere diventa Ufficiale attraverso un tedioso percorso all’Accademia militare; la sua permanenza viene allietata dalla conoscenza di Paula, ragazza borghese che in apparenza vuole solo divertirsi, anche se in realtà trama assieme all’amica di sistemarsi a vita incastrandolo in un matrimonio.

I personaggi mi sono piaciuti veramente tanto, soprattutto quello di lui, ovviamente! Invece, la storia tra Lynette e Sid mi ha fatto riflettere: fino a quanto si è pronti a spingersi per il proprio egoismo? Quanto si è disposti a ferire l’altro?

Inoltre, ho notato anche l’importanza di Casey, l’unica ragazza mostrata a studiare in quell’accademia: anche lei, superando i pregiudizi dovuti alla sua condizione di genere, riuscirà a ottenere il grado desiderato oltrepassando un famoso muro di un percorso a ostacoli che non era mai riuscita a superare.

Bel film^^

Basic Instinct 2: quando l’eros non funziona

-Basic_instinct_2

Film thriller con protagonista Sharon Stone, sequel pallido di Basic Instinct.

Il film in sé era carino, lento ma con un finale molto accattivante. Sharon era molto calata nel ruolo e devo dire che mi ha molte volte messo in dubbio la valenza negativa del personaggio.

Nonostante la debolezza del film, lo consiglio!^^

Avatar

mv5bmtywotewnjazml5bml5banbnxkftztcwodc5mtuwmw-_v1_uy1200_cr9006301200_al_

Questo bellissimo film del 2009, diretto dal regista di Terminator e Titanic James Cameron e campione a livello mondiale di incassi (più di due miliardi), me lo sono rivisto stamattina a scuola.

Anche se è stato proiettato su un misero muro con una stecca di legno che tagliava in due l’immagine, anche se la qualità della visione era terribile a causa del videoproiettore vecchio e le luci che schiarivano il film, anche se il suono era in inglese e coperto dalle parole rumorose dei miei compagni di classe, devo dire che anche questa mia seconda visione del film mi ha costretto a pensare: E’ un Capolavoro.

Oltre alle mirabili creature e atmosfere offerte da Pandora (il pianeta alieno in cui è ambientata la vicenda) e alla cruda fortezza degli uomini, mi hanno colpito i seguenti tre temi:

il contatto uomo/natura; qui la natura è veramente sconfinata e la popolazione che abita Pandora, chiamata Na’vi, al posto di combatterla, come hanno invece fatto stupidamente gli uomini loro invasori, si connettono chimicamente a essa e agli animali tramite uno speciale legame neuronale della coda (i tendrilli): il contatto uomo/ambiente persiste in tutto il film, diventando quasi una simbiosi positiva e necessaria per la sopravvivenza del pianeta.

la visione della storia come uomo invasore  bianco/indigeni; la storia si basa su questi uomini della RDA che hanno comprato i diritti di sfruttamento del pianeta, ovviamente contro la volontà degli indigeni. Dopotutto, questa stupenda storia è assimilabile a ciò che accadde con la conquista delle Americhe: una cultura più forte cerca di sfruttare una più debole, anche se qui alla fine a soccombere non sono gli invasi.

contatto tra culture; un altro elemento portante del film è il contatto tra la cultura di Jake Sully e quella di Neytiri. Entrambi hanno il compito di studiarsi a vicenda, lui per capire i costumi e la lingua e convincere pacificamente il popolo dei Na’vi ad andarsene, lei per capire che razza di bestie sono gli uomini venuti dal cielo. Il passo più importante del film, sotto questo punto di vista, è ovviamente quando lui riconosce l’importanza della foresta, punto base della cultura indigena.

Bel film.^^

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I segreti di Brokeback Mountain

Gran bel film, anche se triste.

Ieri ho visto la prima oretta scarsa ed è stato interessante vedere la formazione del legame che segnerà profondamente la vita dei due protagonisti. Lo ho trovato molto interessante, anche perché secondo me, perfettamente plausibile: chi dopo settimane di isolamento non cederebbe? Secondo me, il primo a vedere il partner sotto un’altra prospettiva è stato Jack Twist, visto che ogni giorno diventava sempre più espansivo e fisicamente vicino all’amico.

A me piace questa parte proprio perché non ha bisogno di essere parlata: sono le azioni a raccontare, con il lento avvicinamento dei due.^^

Tu cosa ne pensi di questo film?