Che bello l’Enpa di Treviso, che è sovvenzionato^^

Ecco a voi alcuni messaggi che ho collezionato per farvi capire la situazione orribile, cafona e dittatoriale.

una ragazza che si è lamentata:

Oggi chiamo l’ Empa x aiutare un cagnolino a sopravvivere senza dover essere abbandonato o soppresso e la risposta della volontaria molto sgarbata qual’e’ stata?? Non possiamo prenderlo richiama domani che ci mandi una foto e vediamo se qualcuno lo vuole…ma scherziamo??? Serve aiuto subito non forse e in pericolo cosa devo fare???

Un uomo  che apprezza l’Enpa:

Le persone che si lamentano possono sempre adottare un peluche.
Che giusto quello siete capaci di tenere al sicuro.
Capre.

 

Una donna che si lamenta:

C’è gente maleducata e con manie di protagonismo tra i volontari…poco pazienti e impertinenti e qsto non credo faccia del bene alla CAUSA!

Una donna che apprezza l’Enpa:

5 stelle per i volontari che si sono rifiutati di dare in adozione i cagnolini alle persone che hanno votato con due o una stella perche’ dei volontari e ribadisco volontari hanno rifiutato inquanto gli animali avrebbero dormito fuori! Il cane/gatto sono animali da famiglia, vanno trattati come una membro della stessa, ma voi mettereste i vostri figli a dormire in giardino? Sotto la tettoia dell’auto? In una cuccia quando di notte la temperatura invernale arriva anche a meno 5 gradi? Non credo, quindi nemmeno i nostri amici a quattro zampe! Il mio Ciko dorme a letto ma questa e’ una sua scelta approvata da noi, in ogni caso potrebbe almeno dormire in una poltrona o in un suo cuscinone ma dentro casa come tutti i cristiani!!!!!! Chiunque faccia qualcosa di buono per gli animali abbandonati merita 5 stelle e 10 con lode ……. far dormire fuori gli animali ……ZERO! Non li meritate!

Una donna lavoratrice:

Non mi hanno dato un cagnolino perché vivo in appartamento con il terrazzo…e lavoro.

Un uomo:

Non mi è stata concessa l’adozione di un pastore tedesco nato e cresciuto in canile perché la notte avrebbe dormito fuori.

Un uomo che apprezza l’Enpa:

Oggi siamo stati al rifugio e devo dire che le volontarie sanno fare bene il loro lavoro, si occupano con passione e tanto amore dei loro ospiti a quattro zampe e se a volte sembrano severe è proprio perché amano quelle bestiole e vogliono essere sicure che le famiglie a cui vengono affidati siano a posto !

Una donna con già un gatto da anni:

Molto delusa dal comportamento dell’associazione. Volevo adottare un gattino (tra l’altro zoppo) e non mi è mai arrivato perché la volontaria, quando mi ero proposta di adottarlo,mi aveva risposto acidamente e nonostante le avessi dato i dati e assicurato delle ottime condizioni di casa mia e di chi vi abita,mi ha detto che probabilmente non me lo avrebbero portato perché ” hai un giardino troppo grande e abiti di fronte ad una strada trafficata”.

Pensiero di un VETERINARIO:

Per me, prendersi cura di un animale vuol dire anche fargli vivere la sua vita da animale. E’ vero che puoi considerarlo un membro della famiglia ma un animale è un animale.
Stanno esagerando e non sarebbe compito loro indagare in questo modo.

 

E non bisogna dimenticarsi che… sì! Enpa di Treviso riceve tante sovvenzioni quanti sono i cani!

 

 

 

 

Il gatto, per gli Indiani Pawnee, rappresenta:…

Per gli Indiani Pawnee dell’America del Nord, il gatto selvatico è un simbolo di destrezza, di riflessione e di ingegnosità; per questo è ritenuto un animale sacro, che non può essere ucciso se non per fini religiose e secondo certi riti.

Dalla destrezza e dell’ingegnosità si passa al dono della chiaroveggenza; per questo nell’Africa centrale molti sacchetti per le medicine sono fatti di pelle di gatto selvatico.

Fonte: “DiziOLYMPUS DIGITAL CAMERAonario dei simboli” di Jean Chevalier e Alain Gheerbrant

Splendore

Fuochi d’artificio

Eccolo