Le mie letture estive

Ciaone!

Settembre è appena cominciato, il mio compleanno si avvicina prepotentemente e l’estate per me è perduta per sempre… Comunque, ecco la lista dei cinque romanzi letti durante i tre mesi estivi, spero apprezzerai!

L’erede del Templare:

Ultimo capitolo di una tetralogia, L’erede del Templare è un romanzo storico scritto da Jan Guillou sulla figura realmente esistita del politico svedese Birger Magnusson, cavaliera folkung vissuto nel tredicesimo secolo.

Un sinistro passo sulle scale:

Un giallo, scritto da Anna K. Green, di poche pagine ma scritto a righe fittissime che al posto di presentare la morte e le ulteriori indagini mostra in modo interessante una lunga presentazione dei personaggi e poi le maldicenze subite dal protagonista mentre i poliziotti indagano. Lui non indaga.

Salvata dal greco:

Curioso di aprirmi a generi letterari a me sconosciuti ho provato a leggere un Harmony, genere rosa famoso ma molte volte bistrattato perché considerato di scarso valore. La lettura è stata veloce nelle sue 150 pagine.

El húsar:

L’ussaro (El húsar) è stato il primo romanzo di Arturo Perez-Reverte. È stato scritto nel 1983 e pubblicato nel 1986, anche se l’autore lo ha poi rivisto nella nuova edizione del 2004.

I promessi morsi – Storia gotica milanese del secolo XVII:

I Promessi Morsi è un romanzo gotico e d’avventura, scritto da Anonimo Lombardo (non ho trovato sul libro il nome dell’autore o del traduttore); l’ho trovato molto interessante perché è una lettura in chiave gotica del classico scritto da Manzoni, riuscendo a diventare un vero romanzo e distaccandosi dalla parodia che poteva essere.

Se non conosci i libri ma ti ho invogliato a saperne di più, premendo sul link potrai accedere al mio commento senza spoiler sui singoli libri in questione! 

Buon weekend.^^

OLYMPUS DIGITAL CAMERA