Game over, la tag dei videogiochi

Buongiorno!

Oggi propongo una tag per cui sono stato nominato da Conte Gracula! Mi fa molto piacere partecipare a questa iniziativa perché è una delle poche con questo tema che ho provato e le domande mi sembrano molto interessanti, soprattutto perché sono un gamer tranquillo che ogni tanto posta commenti ai videogiochi in questa sezione qui sul blog! Quindi, questa tag unisce la passione per il blogging con quella per i videogiochi!

Ma buongiorno carissimi

Ma bando alle ciance e iniziamo! Chissà se alcune domande porteranno alla luce i miei titoli preferiti!

Qual è stato il tuo primo approccio ai videogiochi? Mi sono approcciato ai videogiochi molto presto, già all’asilo. All’inizio è nato tutto come spettatore di mia sorella (Prince e Ken’s Labyrinth), di mio papà (Doom2) e di mia mamma (Flipper); appassionatomi a questi titoli, iniziai a provare il Flipper con l’aiuto di mia mamma per poi anni dopo approcciarmi a giochi più complessi come la saga per PC di Harry Potter, sempre con la supervisione di un genitore.

Qual è stata la tua prima console? E in seguito? Come si è potuto intuire dalla risposta precedente, la mia prima console è stata il computer, con cui ho avuto una lunga relazione intima fino alla prima media, anno in cui i miei genitori mi regalarono il mio inossidabile Nintendo DS; da allora mi spartisco tra Pc, Nintendo DS e Nintendo 3DS e telefono cellulare.

I titoli che più hanno definito la tua vita da videogamer? Sicuramente Harry Potter 2, la saga di Batman Arkham e il franchise dei Pokémon. Alcuni li ho anche portati sul blog.^^

Come ti schieri nella console war? Nintendo o Sega? PlayStation o Xbox? O guardi dall’alto verso il basso tutti questi e giochi con il PC? Allora… Premesso che i miei da piccolo non mi hanno mai comprato nulla e l’unico acquisto di console è stato un Nintendo a 11 anni pagato per metà anche da me, anche io tendo a spendere molto poco per giocare e quindi rispondo quello che costa meno o è più facile da reperire. Di mio preferirei il PC perché non avendo mai avuto una playstation in casa non ho molta confidenza con il joystick.

Il tuo livello preferito di un gioco? Che sia una boss fight, un livello o un ambientazione in particolare che ti è rimasta impressa. Non è propriamente un livello ma Borgo Tesoro di Pokémon Esploratori del Cielo è un piccolo gioiello di pace e negozi e penso che là ci vivrei molto bene!

Quel gioco che ti ha proprio deluso. Qua ho una risposta concisa: Lara Croft Tomb Raider: Anniversary di cui ho parlato qua. Il gioco in sé era molto bello anche se aveva degli enigmi che a volte non capivo ma l’adattamento dalla playstation al computer era venuto malissimo, costringendomi spesso a usare il joystick fallico (avete presente no? LOL) per gestire il tutto tra spostamenti abbinati a sparatorie di velocità, e avendo una bassa precisione nei movimenti (e ciò incideva sugli intricati salti dalle aste e tra le trappole ambientali). Una vera delusione, non riuscii nemmeno a completarlo…

Quale gioco ritieni sottovalutato e pensi meriterebbe più fama? Potrei citare un gioco di Spiderman ma decido di citare invece Dead By Daylight: è un titolo online multiplayer molto bello per il suo genere e offre anche delle ambientazioni molto variegate oltre a un’ampia gamma di personaggi e dinamiche da giocare. Lo consiglio vivamente.

Il genere che proprio non ti piace o non fa per te? Se avessi un computer decente (dico decente perché il mio portatile ha una Ram troppo scarsa, ditemelo nei commenti se si può cambiare) proverei a comprare i vecchi Doom perché mi è sempre piaciuta l’idea di riuscire a finirli ma i videogiochi horror mi fanno un’ansia tremenda, soprattutto perché mi spaventa l’idea di non sapere cosa ci sia oltre l’angolo. Per rendere l’idea, su Steam ho Resident Evil Remastered e con tre partite iniziate ho il massimo di gameplay di 3 ore…

Il titolo che hai rivalutato. Pokémon Ranger: Ombre su Almia. Mi ricordo che la prima volta che ci giocai lo odiai a morte: era difficile, non superavo un boss e lo s*anculavo ogni volta che lo prendevo in mano. Mesi dopo riprovai a battere il boss, ci riuscii e ora mi manca solo di vincere il torneo finale con quel terribile Gardevoir e completare le missioni personali! Bellissimo gioco, molto profondo e con una lunghissima storyline.

Quale gioco secondo te meriterebbe un remake? Mmm… Avrei risposto Pokémon Platino ma vedendo come hanno reso il povero Pokémon Squadra Rossa forse è meglio lasciarlo stare. Allora dico… Boh… Non mi viene in mente nulla al momento. Potrebbe essere Power Rangers: Super Legends ma credo di conoscerlo solo io!

Le mie nomine

Elena e Laura, sperando che riescano a sfatare il mito che le ragazze e i videogiochi sono due rette parallele!

Nick Shadow, sperando che nella sua vasta enciclopedia ci siano anche titoli videoludici!

Giovanni di Rosa, per farlo staccare dai libri.

Feliscia, sperando riesca a trovare il tempo!

Ecco, ho risposto a tutto! Partecipare a questa tag è stato molto bello, spero di aver nominato qualcuno che abbia voglia di continuare la catena e che abbia soprattutto almeno un passato da videogiocatore! Ciao!

Il mio SoulSilver

soul silver.png

Pokémon SoulSilver è il mio terzo gioco Pokémon della serie principale e quarto se contiamo anche gli spin-off e come sempre mi ha affascinato. Sto iniziando a pensare che fino a Bianco compreso siano decenti, ma dopo ci sia stato un crollo della qualità del gameplay scusato poco dalla grafica tipo cartone e una trama che vuole essere più elaborata finendo solo per annoiarmi. Ma non divaghiamo.

Commento generale:

Con tre partite sempre più lunghe e solo l’ultima completa fino alla sconfitta trionfale di Rosso questo gioco mi ha accompagnato negli anni divenendo facilmente assieme ad altri capitoli del franchise uno dei videogiochi a cui dedico più tempo, assieme alla saga Arkham e sporadicamente qualche minuto al mese di Resident Evil. Quello che apprezzo è sicuramente la possibilità di esplorare ben due regioni e combattere contro ben otto Capopalestra, anche se alla fine solo le prime otto di Johto segnano il percorso di formazione della squadra perché quelle di Kanto servono a livellare la squadra in vista del Monte Argento; inoltre, la possibilità di gareggiare nel Pokéathlon con una serie di minigiochi mi ha sempre attratto facendomi perdere non poco tempo sia per la sempre variabile difficoltà a seconda del mostriciattolo sia per la possibilità di ottenere sempre ricchi premi tra cui le rarissime caramelle rare! Ecco, una cosa che non ho apprezzato particolarmente però è l’estrema difficoltà nel livellare i Pokémon: le sfide alla fine sono poche rispetto all’esperienza che sono solite dare e quindi siamo costretti a usare i Pokémon selvatici in un numero di battaglie davvero irritante finendo con cercare la lotta contro il boss con una squadra molto più debole.

Tornando alle sfide coi boss del videogioco, le Palestre sono tutte abbastanza facili perché basta girovagare per l’intera mappa esplorandone i confini e raccogliendone i segreti che cela molto bene anche se mi ricordo che in particolare Sandra mi ha dato non poco filo da torcere… Un consiglio che mi sento di dare è di formarsi la squadra dei propri sogni nella prima regione perché i livelli richiesti nella seconda parte sono incredibilmente alti e personalmente non li ho mai raggiunti, preferendo invece puntare sulle statistiche e una combinazione di doppi tipi: infatti, pur essendo pieno di Pokémon leggendari ho catturato solo, in ordine, Articuno e Moltres perché me lo sono ritrovato casualmente davanti e Suicune al decimo tentativo. Devo ammettere che il leggendario di SS, Lugia, l’ho usato come prova per Electrode. xD

La mia squadra contro Lega e Rosso:

Per chi non avesse letto questo articolo la mia esperienza con la Lega è stata “Che palle, li livello da settimane perché non provarci? Oh, sono diventato Campione dopo solo dieci minuti da quando ci sono entrato!“. Ecco, questa è la mia Lega: Pino, Koga e Bruno battuti a occhi chiusi, avuto problemi con Karen e arato Lance grazie alla precisione del mio Seadra che con bora ha shottato tutti i draghi. xD

Ecco, con Rosso i problemi si sono fatti sentire perché lui aveva Pokémon livello 80 e io 70 il più forte. Pikachu andato giù che era un piacere, ma tutti gli altri è stato veramente difficile! Ho dovuto usare un abile piano di incassi e Ricariche Totali, ne avevo tipo una cinquantina, e Revitalizzanti: Venusaur era più veloce di quanto mi aspettassi, Snorlax resisteva a tutto, Blastoise aveva quella benedetta bora (!!!) ma alla fine battuti loro è stato facile resistere. Soprattutto Quagsire con la difesa al massimo ha resistito a Snorlax e ha ridotto Lapras alla totale povertà di mosse utilizzabili e quindi è stato grazie al mio Python se ho vinto.^^

Voi? Vi ricordate la vostra esperienza di gioco anni fa o più recentemente con i nuovi capitoli del franchise? Qual è il vostro videogioco Pokémon preferito? Il mio è Pokémon Mistery Dungeon: Esploratori del Cielo!

wooper
Non mi crederai, ma da grande diventerò il Campione del mondo grazie alla mia difesa!

La squadra perfetta per Soul Silver

 

 

soul.jpg

Buongiorno a tutti!

Oggi torno con una passione che mi accompagna fin da quando ero piccolo e attraverso la quale cerco di fare il creativo essendo influenzato prima dagli anime (i miei preferiti sono quelli di Diamante e Perla) e poi dai videogiochi e quindi provando a scrivere racconti, disegnare e tante altre cose. Una di queste è studiare approfonditamente Pokémon Central Wiki per creare la squadra perfetta e devo dire che questa volta ce l’ho fatta, almeno per questa cartuccia!

Secondo me una buona squadra deve potere vantare una buona miscela di tipi e mosse in grado di resistere senza un eccessivo uso di strumenti durante la lotta alla squadra avversaria, ma anche essere il più versatile possibile per potere affrontare più allenatori di fila. Queste caratteristiche ovviamente sono lampanti e necessarie quando si affronta la Lega Pokémon e il suo campione armato di ben tre Dragonite veloci e letali.

Ecco perché fin dalle sue origini, durante questa partita ho scelto una squadra che puntasse o sulla velocità o sulla resistenza del doppio tipo, anche consapevole del fatto di non avere mai battuto l’ultimissimo boss del videogioco: Rosso. Infatti, il problema di questo allenatore è lo spropositato livello della sua squadra, livello irraggiungibile se non si tengono gli stessi Pokémon per tutto il gameplay. E questa mia squadra con i dovuti accorgimenti operati nell’esplorazione di Kanto riuscirà a vincere!

Ma quali sarebbero questi fantomatici Pokémon? Presto detto: il mio starter è Typhlosion, il mio uccello è Noctowl, a tirare satanassi è Electrode, Yanmega è il mio passepartout tra psico e buio e lotta e a ricoprire il tipo di acquatici ci stanno Quagsire e Seadre. Basta dire che Lance l’ho fatto fuori non mancando mai un colpo e non subendo perdite, ottenendo la vittoria in meno di cinque minuti!

Ciao, grazie per essere arrivati qui! Voi avevate squadre preferite o pensate per sfondare?

pokemon, lega pokemon soul silver
Perché i personaggi femminili sono creati visivamente più elaborati di quelli maschili?