Le grotte del Caglieron

Buongiorno a tutti! Oggi voglio parlarvi di un complesso di grotte vicino a Breda di Fregona (TV): le Grotte del Caglieron!

photo_2019-05-09_18-08-15

Sono stato alle Grotte del Caglieron un mesetto fa, ai primi di Maggio, con la mia professoressa di Geodinamica, il suo dottorando e i miei compagni di corso lo stesso giorno in cui abbiamo visitato e studiato le cause e gli effetti della frana del Vajont. Insomma, ci è stato mostrato il vero uso della Geodinamica, la scienza che studia le forme della Terra e i fattori che le hanno create.

photo_2019-05-09_18-08-19

Le Grotte del Caglieron sono un complesso di cave facilmente raggiungibili in macchina e reso visitabile tramite passerelle, scorrimani e tanti pannelli esplicativi; personalmente consiglio di portarsi un ombrello o un impermeabile perché il luogo è saturo di acqua e aggirarsi nel complesso sarà come camminare sotto a una pioggerella estiva: fresco, allegro ma con un bel venticello. Ma l’esperienza è fantastica in ogni caso, la consiglio benissimo perché tutti dovrebbero vedere ciò che l’uomo e la natura hanno creato senza causare stragi o disastri naturali e l’acqua che scorre nel complesso ha un bel colore smeraldino-azzurro!

photo_2019-05-09_18-07-18

Ma cosa sono le Gotte del Caglieron?

Le Grotte del Caglieron sono un complesso di cave, una parte artificiali e una parte scavate principalmente dai fattori esogeni in un’area di nove ettari. Interessante è pensare che prima di tutto ciò c’era solo una forra, una forma incisa nella roccia grazie alla forza dell’acqua: una bellissima morfoscultura forgiata dalla natura! Essendo le rocce che le compongono principalmente calcaree, arenarie e marnie, l’azione dell’acqua è stata non solo meccanica ma anche di idrolisi facilitando quindi la loro disgregazione e alterandone la resistenza, creando così molte forme quali cascate (knickpoints), profonde incisioni, marmitte simili a pozzi e terrazzetti simil gradini concavi; io di tutto ciò ho notato principalmente le incisioni e le cascate, anche se sono vecchie di decenni essendo ricoperte di vegetazione. La parte artificiale della delle Grotte del Caglieron è dovuta all’azione dell’uomo perché usate fino al secolo scorso come cave e si può notare l’azione dell’uomo grazie ai pilastri che sono stati lasciati e profonde striature lasciate sul soffitto di roccia: uno spettacolo unico, da non perdere.

Ecco, queste le Grotte del Caglieron. Spero di avervi spiegato bene la parte geomorfologica e di avervi interessato a scoprirle! Voi le conoscevate?

photo_2019-05-09_18-07-23

Il mio Castel Brando

IMG_0920.JPG

Ciaone a tutti!^^

Oggi dopo molto tempo riprendo a condividere immagini di posti che ho visitato, che mi sono piaciuti e che voglio immortalare sul web come ricordi visibili: il mio punto di vista colto grazie alla mia fotocamera e il cellulare!

Il posto di questa piccola presentazione è Castel Brando, comune di Cison di Valmarino in Veneto, è un bellissimo castello risalente ai primi secoli del secondo millennio e quindi è arrivato a noi con l’incremento architettonico di diversi artisti e funzioni che lo hanno caratterizzato.  Ora è un bellissimo edificio che domina la valle e che ospita un hotel a quattro stelle, un bar elegante e diverse sale per i ricevimenti come quello a cui ho partecipato recentemente.

Premesso che ci sono andato in febbraio con un tempo nuvoloso, il paesaggio e il primo sguardo a Castel Brando sono fantastici: dal basso possiamo vedere questo castello arricchito da diversi stili arroccato sulla collina come quello di una fiaba e una volta saliti su, sulla sua terrazza tra le merlature, potere godere del fiabesco paesaggio avvolto tra le nubi e le montagne ad abbracciare la pianura sottostante. Un’esperienza veramente fantastica.

Questo Castel Brando mi è piaciuto molto perché pare fatto interamente di roccia all’esterno e presenta un intricato miscuglio di generi che sembrano contorcersi e sfavillare davanti agli occhi esterrefatti del visitatore, di noi, mentre il giardino esterno caratterizzato da alberi imponenti e un quadretto bucolico vogliono tranquillizzarci e invitarci a sorseggiare una calda tazza di té. E se l’esterno è bello, gli interni che ospitano l’hotel sono favolosi. In pratica ciò che ho visto si estende in altezza perché entrato nella hall sono stato accolto da una sensazione di calore scaturita forse dalle pareti ricche di cimeli e bandiere o dai tavoli adornati di componimenti floreali e vasi variopinti; poi sono andato a destra attraverso una lunga scala a cui lati c’erano candele gialle e armature; tra me e la meta a destra potevo perdermi nel salottino che era, che sprigionava eleganza e relax. Infine sono entrato nella sala da pranzo e ciaone: stavo probabilmente sognando.

Il pranzo in sé è stato buono anche se i piatti non erano nelle mie corde ma comunque i camerieri erano in divisa, vestiti meglio di noi commensali e la sala era pazzesca. Oltre al tavolo che aveva una quantità esorbitante di posate e bicchieri con me che non sapevo quale servisse a cosa, alle pareti erano appesi due arazzi enormi, pendevano moltissime bandiere diverse ed erano dipinte decine di stemmi dinastici. Veramente, mi sembrava di essere in uno di quei castelli che si vedono nei film, era assurdo! E poi anche per andare in bagno quadri, affreschi alle pareti, armature e pure quelle finestre elaborate.

Stupendo, lo consiglio e prima o poi ci tornerò per usufruire dell’hotel e di tutte le comodità che offre.^^

Voi lo conoscete? Siete mai stati vicino a Vittorio Veneto?

IMG_0940.JPG

Che bello l’Enpa di Treviso, che è sovvenzionato^^

Ecco a voi alcuni messaggi che ho collezionato per farvi capire la situazione orribile, cafona e dittatoriale.

una ragazza che si è lamentata:

Oggi chiamo l’ Empa x aiutare un cagnolino a sopravvivere senza dover essere abbandonato o soppresso e la risposta della volontaria molto sgarbata qual’e’ stata?? Non possiamo prenderlo richiama domani che ci mandi una foto e vediamo se qualcuno lo vuole…ma scherziamo??? Serve aiuto subito non forse e in pericolo cosa devo fare???

Un uomo  che apprezza l’Enpa:

Le persone che si lamentano possono sempre adottare un peluche.
Che giusto quello siete capaci di tenere al sicuro.
Capre.

 

Una donna che si lamenta:

C’è gente maleducata e con manie di protagonismo tra i volontari…poco pazienti e impertinenti e qsto non credo faccia del bene alla CAUSA!

Una donna che apprezza l’Enpa:

5 stelle per i volontari che si sono rifiutati di dare in adozione i cagnolini alle persone che hanno votato con due o una stella perche’ dei volontari e ribadisco volontari hanno rifiutato inquanto gli animali avrebbero dormito fuori! Il cane/gatto sono animali da famiglia, vanno trattati come una membro della stessa, ma voi mettereste i vostri figli a dormire in giardino? Sotto la tettoia dell’auto? In una cuccia quando di notte la temperatura invernale arriva anche a meno 5 gradi? Non credo, quindi nemmeno i nostri amici a quattro zampe! Il mio Ciko dorme a letto ma questa e’ una sua scelta approvata da noi, in ogni caso potrebbe almeno dormire in una poltrona o in un suo cuscinone ma dentro casa come tutti i cristiani!!!!!! Chiunque faccia qualcosa di buono per gli animali abbandonati merita 5 stelle e 10 con lode ……. far dormire fuori gli animali ……ZERO! Non li meritate!

Una donna lavoratrice:

Non mi hanno dato un cagnolino perché vivo in appartamento con il terrazzo…e lavoro.

Un uomo:

Non mi è stata concessa l’adozione di un pastore tedesco nato e cresciuto in canile perché la notte avrebbe dormito fuori.

Un uomo che apprezza l’Enpa:

Oggi siamo stati al rifugio e devo dire che le volontarie sanno fare bene il loro lavoro, si occupano con passione e tanto amore dei loro ospiti a quattro zampe e se a volte sembrano severe è proprio perché amano quelle bestiole e vogliono essere sicure che le famiglie a cui vengono affidati siano a posto !

Una donna con già un gatto da anni:

Molto delusa dal comportamento dell’associazione. Volevo adottare un gattino (tra l’altro zoppo) e non mi è mai arrivato perché la volontaria, quando mi ero proposta di adottarlo,mi aveva risposto acidamente e nonostante le avessi dato i dati e assicurato delle ottime condizioni di casa mia e di chi vi abita,mi ha detto che probabilmente non me lo avrebbero portato perché ” hai un giardino troppo grande e abiti di fronte ad una strada trafficata”.

Pensiero di un VETERINARIO:

Per me, prendersi cura di un animale vuol dire anche fargli vivere la sua vita da animale. E’ vero che puoi considerarlo un membro della famiglia ma un animale è un animale.
Stanno esagerando e non sarebbe compito loro indagare in questo modo.

 

E non bisogna dimenticarsi che… sì! Enpa di Treviso riceve tante sovvenzioni quanti sono i cani!

 

 

 

 

Bivacco Marsini

img_0030

Il Bivacco Marsini è un simpatico edificio vicino al Molinetto della Croda (provincia di Treviso) in cui è possibile passare la notte. Molto facile da raggiungere, offre delle strutture in legno nel piano superiore per i sacchi a pelo, mentre al piano terra si trovano un comodo camino e un tavolo con tanto di panche^^


Paesaggio visibile dal Bivacco Marsini.


img_0014

Venendo su per il sentiero che ha inizio al Molinetto della Croda è possibile scorgere anche qualche salamandra, soprattutto se si viaggia di sera. Alcuni miei amici che sono saliti di notte hanno detto che sono stati letteralmente invasi da esse.


 

A me questa casera, se così si può chiamare, è piaciuta tanto. La ho trovata molto accogliente e anche luminosa, avendo essa un camino bello grande e una svariata serie di candele; tuttavia non ha molte finestre e questo può essere un disagio per il fumo…

La consiglio, andateci^^

Carpe diem